10 dicembre 2016

MotoGP – Report Aprilia Brno

Un altro tassello nel percorso di crescita delle Aprilia, sia Bautista (13esimo) sia Bradl (14esimo) finiscono a punti nella gara di Brno. E’ la prima volta in questa stagione di esordio. I piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini hanno condotto una gara impeccabile, dopo una buona partenza in parte vanificata dalla bagarre delle prime curve.

Alvaro Bautista è scattato bene al semaforo, guadagnando subito alcune posizioni. Purtroppo la usuale bagarre nelle prime curve lo ha penalizzato, in un paio di occasioni ha dovuto rallentare per non uscire di pista. Ventiduesimo al primo passaggio, Alvaro ha mantenuto la concentrazione trovando il suo ritmo e recuperando a ogni giro, con tempi che lo avrebbero mantenuto a ridosso della top-10. Il tredicesimo posto finale lascia quindi qualche rimpianto al pilota spagnolo, che si consola con la crescita mostrata dal suo pacchetto tecnico durante questo weekend.

Anche Stefan Bradl può ritenersi contento del risultato. Autore di una gara attenta, il pilota tedesco ha ceduto la posizione nelle ultime battute al compagno di squadra che poteva vantare un ritmo migliore. Il polso dolorante non ha ovviamente aiutato la performance di Bradl, specialmente negli ultimi giri. L’obiettivo di Stefan rimane quello di trovare maggiore costanza in gara, dopo aver dimostrato di possedere la velocità necessaria in qualifica.

ROMANO ALBESIANO (Responsabile Aprilia Racing)
“Avere entrambi i piloti a punti per la prima volta conferma il loro ottimo livello, situazione che sta velocizzando il nostro lavoro di sviluppo. In questa gara la cosa che più mi soddisfa è aver mantenuto un buon passo su tutta la durata, a testimonianza dei miglioramenti in questo frangente per noi critico. Il risultato poteva essere anche migliore, ma è comunque in linea con gli obiettivi di questa stagione. Ora ci concentriamo sul test di domani con le nuove gomme, fondamentale per iniziare al meglio la stagione 2016”.

FAUSTO GRESINI (Team Manager)
“Siamo molto contenti del risultato di oggi, due moto in zona punti rappresentano senza dubbio una bella iniezione di fiducia. È bello assistere a gare come questa, dove entrambi i nostri piloti sono stati veloci, con un distacco dalla top ten che al traguardo è inoltre risultato limitato. Peccato soltanto per il tempo perso da Alvaro all’inizio della gara a causa di un contatto con un altro pilota, altrimenti avrebbe potuto raccogliere un risultato ancora migliore”.

ALVARO BAUTISTA
“E’ stata una gara dura ma divertente. Ho fatto una buona partenza, ma durante il primo giro ho perso tutto il vantaggio guadagnato. Ho quindi impostato il mio ritmo, all’inizio facevo un po’ fatica a fermare la moto ma giro dopo giro la situazione è migliorata. Avevo tanti piloti davanti e questo ha complicato le cose, mi sono goduto i sorpassi ma rimane l’amaro in bocca visto che avevo il ritmo per giocarmi l’undicesima posizione. Il nostro lavoro continua, anche nel warmup una piccola modifica mi ha permesso di trovare maggior feeling sulla durata di gara. Ringrazio la mia squadra per il grande aiuto anche in un weekend così impegnativo”.

STEFAN BRADL
“Credo che la squadra possa essere molto felice del risultato ottenuto oggi: mi ero posto l’obiettivo di essere più veloce in gara rispetto a quanto fatto a Indianapolis e ci sono riuscito ed è stato bello lottare con Bautista. Sono riuscito a rimanere davanti ad Alvaro per molti giri, poi nel finale è riuscito a superarmi con una manovra pulita: si merita il piazzamento davanti a me. Il team sta lavorando bene e spero che potremo continuare così per migliorare ancora la nostra performance in gara. In qualifica riesco a sfruttare già abbastanza bene la moto per un paio di giri veloci, ma la nostra priorità rimane migliorare in gara. Oggi abbiamo fatto un passo in avanti, anche se nella seconda metà della gara la moto è diventata più difficile da guidare. Negli ultimi due giri ho inoltre accusato dolore al polso infortunato, ma nonostante tutto siamo riusciti a portare a casa un bel risultato”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5993 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.