4 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Corsa dell’anello, Pino Cappelletti vince il palio

Il Palio dell’Assunta di Cisterna di Latina finisce a Norma grazie all’abilità del cavaliere Pino Cappelletti. Un ritorno in grande stile quello del Palio dell’Anello a Cisterna.
Momento clou di una settimana di appuntamenti dedicati alla storica tradizione dei butteri e dei cavalli, la Corsa all’Anello è stata svolta ieri all’interno dell’impianto equestre de “Il Filetto” di Cisterna di Latina.
In gara 32 cavalieri in rappresentanza dei Comuni di Cisterna (Mauro Fieramonti, Andrea Fieramonti, Andrea Ricci, Alessandro Iacobucci, Giancarlo Pirazzi, Angelo Martufi, Marco D’Emilia, Francesco Salvatori), Cori (Benedetto Fiaschetti, Angelo Palombelli, Massimo Toselli), Lariano (Mauro Camicia, Adolfo Coculo, Gino Di Re), Norma (Mario Cappelletti, Pino Cappelletti, Sandro Palladino), Rocca Massima (Anna Alfani, Marco De Masi, Paolo Silvestrini), Sermoneta (Manuel Coluzzi, Norberto Coluzzi, Gaetano Coluzzi), Segni (Enrico Turco, Stefano Turco, Fabrizio Cretaro), Velletri (Gabriele Dominizi, Marco Moretti, Simone Alteri).
Una vera e propria competizione agonistica che ha richiesto, al termine delle previste quattro manche di gara, lo spareggio per il primo e il secondo posto.
La classifica finale ha dunque visto piazzarsi al terzo posto, con tre anelli centrati, Marco De Masi in rappresentanza di Rocca Massima. Al secondo posto Massimo Toselli di Velletri con quattro anelli centrati, mentre l’anello centrato nella gara di spareggio ha decretato vincitore del Palio dell’Assunta 2015 al cavaliere Pino Cappelletti di Norma.
La premiazione in piazza XIX Marzo è stata preceduta da un appaludito spettacolo del laboratorio di danza popolare “I passi della tradizione” diretto da Francesca Trenta in collaborazione con le associazioni Flauto Magico, Centro Storico Cisterna, Esso Chissi.
A consegnare sul palco al vincitore Pino Cappelletti il Palio, opera della giovane artista Denise Cervini, il Sindaco Eleonora Della Penna.
“E’ stato un bellissimo pomeriggio di sport e tradizioni – ha detto il Sindaco – grazie all’Associazione Mariano Molinari e a tutti i cavalieri in gara. Cisterna deve recuperare le sue antiche tradizioni ma, il Palio dell’Anello ne è la dimostrazione, ha anche gli strumenti, gli ambienti e la cultura per essere al centro di uno sviluppo turistico e culturale che non può prescindere dalla collaborazione con le associazioni locali e le forze propositive del territorio come il giovane Daniele Barbone che ha lanciato la proposta della reintroduzione dello stendardo”.
Le manifestazioni per il Palio dell’Anello si sono concluse ieri sera in un’affollata Piazza XIX Marzo con la messa in scena del secondo laboratorio svolto in giorni scorsi e che ha impegnato artisti provenienti da tutta Italia. Musica, teatro e danza liberamente tratti dal racconto “La grande sfida” di Mauro Nasi e ispirati alla figura del buttero, del cavallo e della mitica sfida con Buffalo Bill nello spettacolo “Equus: come bestie allo stato brado” diretto Emiliano Russo e Marigia Maggipinto.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.