9 dicembre 2016

Brno, poker di Zarco in Moto2

Il leader della classe intermedia vince per la quarta volta in questa stagione.

Le condizioni della pista erano perfette, il caldo non era eccessivo e la pioggia non ha scombinato i setup dei piloti. Johann Zarco (Ajo Motorsport) sale per la 5ª volta in questa stagione sul gradino più alto, la prima in assoluto sul circuito di Brno.

Nelle qualifiche ufficiali il francese si è aggiudicato la pole position battendo il muro del 2’01”614, stabilendo il nuovo record della pista, dando uno schiaffo morale al Campione del Mondo in carica ed ex titolare del record, Rabat che quest’anno sta affrontando una stagione piuttosto complicata. Non contento il pilota dell’Ajo Team ha corso un’altra gara guadagnando decimi ad ogni giro per poi guadagnarsi la vittoria con 1”421 millesimi di vantaggio.

Una partenza perfetta dalla seconda casella dello schieramento, ha permesso a Tito Rabat (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) di andare subito al comando del gruppo ma non è durata molto la sua leadership perché il principale candidato al titolo 2015 ha ripreso il comando fino alla fine.

Alex Rins (Paginas Amarillas HP 40) sale sul podio per la terza volta consecutiva, ma a sorprendere è l’altro rookie, il connazionale Alex Marquez (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS). Dopo non aver brillato nelle prime dieci gare della stagione, il Campione uscente della categoria cadetta, è riuscito a ritornare nei primi posti della classifica: durante le qualifiche ufficiali aveva raggiunto la 7ª casella, il suo miglior piazzamento dell’anno, terminando poi la gara col 4° posto ed è la prima volta che lo spagnolo termina un Gran Premio nella Top 5.

Un altro spagnolo è rientrato nei “piani alti” della classifica: Luis Salom (Paginas Amarillas HP 40) torna nella Top 10 dopo il GP di Catalunya e termina 9° sul circuito di Brno.

Sotto le aspettative il risultato finale di Thomas Luthi (Derendinger Racing Interwetten) è stato 7° al traguardo: su un circuito in cui in passato aveva ottenuto tre podi, di cui una vittoria nel 2005 in 125cc e ha registrato dei buoni crono nei giorni delle prove tenendosi sempre nella Top 6.

Al bwin Grand Prix České republiky 2015 Sam Lowes (Speed Up Racing) ha riportato la sua peggior qualifica scattando dalla 13ª casella ma l’inglese ha dimostrato ancora una volta di essere forte in gara ed è risalito fino alla 5ª piazza; solo al 18° posto l’altra Speed Up di Julian Simon (QMMF Racing) che ha comunque recuperato quattro posizioni rispetto alle qualifiche.

È Jonas Folger (AGR Team) a riaprire l’elenco delle Kalex con il 6° posto. Il tedesco aveva firmato il miglior tempo nelle FP3 ma è poi risceso nelle prove successive e in gara; il suo compagno di squadra, Axel Pons, resta fuori dalla zona punti.

Franco Morbidelli (Italtrans Racing Team) è il migliore degli italiani; il romano chiude la Top 10, dalla quale rimane escluso Simone Corsi (Forward Racing); mentre il suo team-mate, Lorenzo Baldassarri si è ritirato al secondo giro.
Fonte: MotoGP.com

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.