4 dicembre 2016

Rieti – Rifiuti pericolosi e rottami ferrosi, denunciato il titolare di un officina

Deposito incontrollato di rifiuti pericolosi speciali: questo il reato contestato a C.R., titolare di un’officina meccanica di Rieti, dalla Polizia di Stradale che ieri, su segnalazione di una Volante della Questura, si è recata in località Quattro Strade ed ha sottoposto a sequestro penale l’intera area pertinente l’officina.

Il sopralluogo congiunto tra gli uomini dell Squadra di Polizia Giudiziaria della Stradale e delle Volanti, ha fatto emergere la presenta di rifiuti pericolosi e non quali rottami ferrosi, filtro olio ed aria, parti di motori e meccaniche usate, pezzi di ricambio per auto, abbandonati sul nudo terreno anche con perdita di liquidi.

Il titolare C.R. è stato deferito all’Autorità Giudiziaria e dovrà rispondere per violazione della normativa sui rifiuti.

La Polizia Stradale, intanto, è impegnata negli ulteriori accertamenti per verificare il possesso dei titoli autorizzativi per svolgere l’attività.

Il Dirigente della Polziia Stradale di Rieti, Nadia Carletti, afferma che i controlli amministrativi sulle attività di autodemolizioni, officine meccaniche, concessionarie auto, rientrano tra i compiti specifici della Polizia Giudiziaria della Stradale “In questo periodo, dichiara, stiamo procedendo alla verifica a tappeto di tali attività sia a Rieti che in provincia allo scopo non solo di verificare il rispetto della normativa sui rifiuti ma, prioritariamente, per far emergere attività relative a traffici illegali di auto ed al riciclaggio di pezzi di ricambio”.