7 dicembre 2016

Come guidare un Sidecar

Il sidecar è un veicolo che affonda le proprie radici nella notte dei tempi motoristici. Il suo fascino è antico quanto quello delle due ruote.

11880861_10205786499474937_214679384_nPippo Uglietti della Sidecar Napoli, artigiano che da tre lustri realizza meraviglie in “motocarrozzella”, ci spiega come approcciarsi alla guida di questo originale veicolo: “Per prima cosa – spiega – dovete dimenticare lo stile di guida che avete in moto. Questo perché con la moto si è abituati ad affrontare una curva inclinando la moto e distribuendo il peso nella direzione della curva. Con il sidecar, invece, bisogna ragionare in modo diverso, poiché con lui non si piega ma si gira. Visto che non tutti i modelli sono dotati di ruota motrice, occorre tenere a mente che la ruota non motrice parte o si arresta leggermente in ritardo rispetto a quella motrice. Ciò dà la sensazione che il veicolo va verso il carrozzino. Lo sterzo, poi, è un pochino più duro perché comanda la direzione di tre ruote e subisce, nel contempo, la forza del momento angolare derivante dal carrozzino. Se quest’ultimo è sul lato destro, nelle curve a destra occorre essere più accorti; può succedere, se si esagera con la velocità, che si alzi il carrozzino da terra per effetto della forza centrifuga. Infine se non c’è il freno anche sulla ruota del carrozzino, se si frena bruscamente, il sidecar tende a girare leggermente sul lato opposto; il segreto è tenere sempre lo sterzo ben saldo tra le mani. Sottolineo con forza che in situazioni di guida contenuti nei limiti di velocità il sidecar non dà alcun problema”.

11868783_10205786499714943_1098709178_nAnche ad agosto alla Sidecar Napoli di Marano continua la costruzione di sidecar: “Siamo – dice – un’azienda che punta molto sull’originalità e l’esclusiva dei veicoli che gli vengono commissionati. In pratica ogni modello che esce dalla nostra sede è un veicolo unico, perché realizzato in base alle richieste ed i gusti dell’appassionato, sempre nel massimo rispetto delle leggi del codice della strada e di sicurezza attiva e passiva”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.