3 dicembre 2016

Si è concluso il santa marinella film festival

Si è conclusa, ieri sabato 8 agosto, con l’assegnazione dei premi e la presentazione in anteprima di Parlami d’amore Mario di Vito Zagarrio, l’XI edizione del santa marinella film festival !

La   Giuria del festival, presieduta da Ernesto G. Laura e composta da Anna Maria Camerini, Arnaldo Colasanti, Maria Pia Fusco, Franco Mariotti ed Ernesto Nicosia, ha assegnato all’unanimità i seguenti premi:

premio per il miglior film a

Torneranno i prati di Ermanno Olmi

“per aver saputo elevare ancora una volta il cinema a struggente poesia condensando in questo caso nella narrazione di poche ore in una trincea della Grande Guerra il senso tragico e l’orrore di un conflitto, simbolo di ogni conflitto che divide gli uomini.”


premio per la migliore regia a

Matteo Andriolli per Eppideis

“per la consumata maestria tecnica con la quale, basandosi su un romanzo, trasforma il linguaggio letterario in un puro e travolgente linguaggio cinematografico coordinando senza cedimenti di alcun genere azione, personaggi, recitazione, immagini.”

premio per il migliore attore protagonista a  

Francesco Pannofino per Patria di Felice Farina

“per la straordinaria forza drammatica con la quale costruisce, prendendo lo spunto da un fatto vero, il personaggio di un operaio sull’orlo della disoccupazione senza mai indulgere ad eccessi i retorica e di melodramma.”

premio per la migliore attrice protagonista a

Valeria Solarino per La terra dei Santi di Fernando Muraca

“per l’incisivo disegno, tratteggiato con rigore espressivo e umana partecipazione, di un magistrato che cerca di sottrarre una donna all’omertà e al sistema di doveri e obblighi che la mafia impone al’universo femminile delle sue famiglie.”

premio per il miglior attore non protagonista a

Sergio Assisi per Ultima fermata di Giambattista Assanti

“per la sobria, nitida e convincente elaborazione di un personaggio che concorre col proprio rilievo umano alla efficace e credibile raffigurazione corale di un vecchio paese del nostro sud.”

premio per la migliore attrice non protagonista a

Carlotta Bisatti per La crudeltà del mare di Rodolfo Bisatti

“per l’intensità comunicativa, priva di ogni artificio, che la piccola interprete è in grado di conferire alla bimba di sei anni attraverso i cui occhi passa l’intera vicenda del dramma di una famiglia in disfacimento.”

Nell’attesa del pubblico, curioso di conoscere l’esito della competizione seguita con ammirevole puntualità per oltre due settimane, e alla presenta dei premiandi o dei loro registi o produttori, si è chiusa l’XI edizione del santa marinella film festival. 
Applausi alla lettura dei nomi dei vincitori e delle motivazioni, stilate dal Presidente della Giuria, presenti tra gli altri il regista di Eppideis Matteo Andreolli e il produttore Lucio Gaudino, il regista di La terra dei Santi Fernando Muraca, Claudio Bucci produttore de Ultima Fermata, Vittorio Giacci, Ugo Bispuri Paolo Graziosi e Vito Zagarrio.
I premiati si sono avvicendati sul palco per ricevere il caloroso e affettuoso abbraccio della platea e posare per le foto di rito.
Il vincitore del premio più ambito, Ermanno Olmi, non essendo potuto intervenire, per i noti problemi che lo affliggono, ha indirizzato alla Giuria un affettuoso messaggio del quale è stata data lettura dal direttore del festival il quale, a conclusione della manifestazione, dopo un condiviso “arrivederci” alla XII edizione ha reso noto che la Giuria del santa marinella film festival in omaggio alla memoria del suo membro Manuel De Sica ha deliberato di istituire, a partire dal prossimo anno  il premio Manuel De Sica per il miglior commento musicale.