2 dicembre 2016

Ostia – Controlli polizia e carabinieri, Mammamia Beach e Bettina nell’occhio del ciclone

In esito alle indicazioni fissate dalla Prefettura in sede di Tavoli di Osservazione del X Municipio e di seguito a quanto pianificato settimanalmente nella consueta riunione operativa che ha luogo presso la sede Commissariato “Lido di Roma”, si sono svolti i servizi di controllo delle attività balneari lidensi finalizzati all’accertamento della regolarità delle licenze degli esercizi che svolgono somministrazione di alimenti e bevande, del rispetto delle norme che regolano l’attività sul demanio marittimo, con verifica delle autorizzazioni connesse ai c.d. “servizi di spiaggia” e del codice della navigazione, al regolare rilascio delle ricevute fiscali e verifiche dei registratori di cassa.

Le operazioni di controllo sono state svolte su due distinte attività balneari.

Gli uomini della Polizia di Stato, con l’ausilio della Squadra Nautica, hanno effettuato verifiche presso lo stabilimento “BETTINA” e l’annesso ristorante, mentre personale dell’Arma dei Carabinieri ha provveduto a ispezionare la c.d. spiaggia libera attrezzata “MAMMAMIA BEACH”, entrambi ubicati su Lungomare Amerigo Vespucci.

Per quanto concerne gli aspetti di igiene (SIAN – Sicurezza Igiene Alimentare) e sicurezza dei luoghi di lavoro (SpreSal – Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti Lavoro), sono invece intervenuti Guardia di Finanza, Polizia Locale X Gruppo Mare, Capitaneria di Porto e ASL/RMD.

La Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri hanno assicurato la necessaria cornice di sicurezza vista l’elevata affluenza dei bagnanti, non registrando alcuna turbativa dell’ordine e della sicurezza pubblica.

All’esito delle operazioni, che hanno interessato anche i c.d. servizi da spiaggia si è riscontrato che:

Stabilimento “Bettina” della società “Elyos” di cui è amministratore B.C., controllati n. 8 lavoratori di cui 2 stranieri, contestate 11 violazioni per attività abusiva di somministrazione, mancata applicazione piano autocontrollo aziendale, non conformità requisiti luoghi di lavoro, carenza impianto elettrico, mancata valutazione della formazione in materia di sicurezza sul lavoro, problemi strutturali, prescrizioni HCCP e strutturali, mancanza registro locazione natanti a riva, mancata variazione ragione sociale, carenza segnaletica di sicurezza, carenza del documento di valutazione dei rischi. Sanzioni elevate per circa 30.000 euro.

Ristorante società “Petrini” annesso allo stabilimento “Bettina”, controllati 6 lavoratori di cui 3 stranieri, contestate 5 violazioni per attività abusiva di somministrazione, mancata applicazione piano autocontrollo aziendale, problemi strutturali, prescrizioni HCCP e strutturali, non conformità requisiti luoghi di lavoro, mancata valutazione della formazione in materia di sicurezza sul lavoro. Sanzioni elevate per circa 16.000 euro.

Spiaggia libera attrezzata “ MAMMAMIA BEACH” di Z.S. controllati 4 lavoratori, contestate 4 violazioni per non conformità requisiti luoghi di lavoro, mancata valutazione della formazione in materia di sicurezza sul lavoro, mancanza requisiti strutturali, mancata emissione di ricevuta fiscale. Sanzioni elevate per circa 12.000 Euro.