10 dicembre 2016

Barbecue a carbonella: 5 regole per cucinare al meglio!

Family having a barbecue party in their garden in summer

Con l’estate arriva anche la voglia di stare all’aperto, magari preparando un bel barbecue con amici e parenti. Ma sapete come farlo al meglio? 

Quella del barbecue è una tradizione molto radicata tra gli italiani, che sfruttano giardini, parchi e piazzole attrezzate per organizzare grigliate durante la stagione estiva. Se all’esterno si preferisce sempre utilizzare modelli a gas altamente tecnologici ed efficienti, nel Bel Paese si continua ad optare per il metodo tradizionale del barbecue a carbonella che nonostante le maggiori complessità di utilizzo riesce a conferire alla carne un gusto unico e inimitabile.

Ma come preparare una grigliata di carne coi fiocchi? Ecco 5 regole fondamentali che vi assicureranno un risultato super!

  1. Attenzione alla qualità: la scelta della carne da grigliare è un punto fondamentale per la buona riuscita di un barbecue. Qualsiasi tipo o taglio vogliate utilizzare prestate sempre molta attenzione alla qualità del prodotto che scegliete, sarete già a metà dell’opera!
  2. Legna: un barbecue fatto con legna vera ha tutto un altro sapore! Evitate pini e abeti perché resinosi e rilasciano sostanze tossiche quando bruciati, optate per vite, ciliegio e faggio. Ricordate che la legna necessita almeno un’ora per trasformarsi in brace, quindi se scegliete di utilizzarla per grigliare partite con anticipo. Se invece usate la carbonella sarà sufficiente mezzora per ottenere la brace perfetta.
  3. Non dimenticate la marinatura: marinare la carne prima di grigliarla è un tocco da maestro che vi farà fare un figurone con parenti e amici! Unite olio, sale, pepe, erbe e spezie e passate la vostra carne nel mix prima di metterla sulla griglia, sentirete che gusto!
  4. Cottura: non usate un forchettone per togliere la carne dalla griglia perché fareste uscire i succhi contenuti al suo interno, preferite sempre una pinza o una paletta per ottenere una carne croccante fuori e tenera e succosa all’interno. Prima di servirla avvolgetela in un foglio d’alluminio e lasciate riposare per qualche minuto così che abbia il tempo di rilassarsi e ammorbidirsi.
  5. Condimenti: non tutti le amano ma alcune salse, oltre alle più classiche come maionese e ketchup, possono rappresentare un’aggiunta molto interessante per dare un twist originale a una grigliata tradizionale. Provate la salsa barbecue, senape o salsa Worcester per un gusto originale e insolito.