9 dicembre 2016

Roma – Intensificati i controlli amministrativi da parte della polizia

Le criticità contingenti la stagione estiva hanno indotto il Questore di Roma ad intensificare la già alacre attività amministrativa svolta dall’omonima Divisione alle dipendenze tanto che negli ultimi 20 giorni sono stati adottati alcuni provvedimenti.

Nell’ambito delle licenze per preziosi sono stati emessi 2 provvedimenti di sospensione dell’attività per il mancato rispetto delle prescrizioni imposte. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali invece sono stati emessi 8 decreti di sospensione di attività ai sensi dell’art.100 del T.U.L.P.S. per vari interventi delle Forze dell’Ordine in materia di ordine e sicurezza pubblica.

Emessi anche 28 provvedimenti di respingimento di istanze per autorizzazione ad agenzie di raccolta scommesse in quanto abusivamente istituite.

Nell’ambito delle licenze armi invece, sono stati emessi 69 respingimenti di porto difesa personale di pistola, 12 respingimenti per tiro a volo, 2 respingimenti per porto di fucile uso caccia e 2 divieti di detenzione armi per la mancanza dei previsti requisiti.

Infine, per garantire il corretto e lecito svolgimento delle attività destinate alla cittadinanza il Questore ha altresì intensificato l’attività della squadra investigativa esterna incardinata nella Divisione Amministrativa.

Controllate 12 strutture ricettive delle quali solo 1 è risultata in regola mentre nelle altre 10 sono state elevate sanzioni amministrative per 69.600,00 euro per diverse motivazioni come l’aumento della capacità ricettiva, mancata comunicazione dei movimenti di arrivi e partenze, mancata esposizione della classificazione. Denunciati all’Autorità Giudiziaria 2 titolari delle predette strutture. Il primo per la violazione delle prescrizioni e l’altro per aver omesso di comunicare il nominativo di alcuni alloggiati e per aver attestato falsamente all’autorità di Pubblica Sicurezza la sistemazione dei clienti nelle proprie strutture ricettive.

Verifiche anche presso 11 esercizi commerciali dei quali 3 sono risultati in regola mentre per gli altri 9 sono state elevate sanzioni amministrative per 11 mila euro per diverse motivazioni come la mancata esposizione autorizzazione, somministrazione oltre l’orario, occupazione di suolo pubblico.

Denunciati all’autorità giudiziaria 3 titolari per frode in commercio ed in un ristorante sono stati sequestrati 1 quintale e mezzo di alimenti.

Controllate 20 agenzie di raccolta scommesse dove sono state contestate sanzioni amministrative per un totale di circa 70 mila euro e 6 denunciate persone.

Effettuati anche controlli presso una attività per trattenimenti danzanti a seguito del quale il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione delle prescrizioni.

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.