3 dicembre 2016

Il trofeo “G. Pagliuca” specialità motoristica Karting presso il Circuito Internazionale Napoli in Sarno

Due intense giornate per la 19 edizione del Trofeo Pagliuca, karting in un fine settimana caratterizzato dalla calura e dall’umidità che ha letteralmente tormentato l’italica estate 2015. Ben 53 piloti alla fine hanno verificato al netto delle defezione causa meteo. In ogni modo la Direzione di gara ha formato 6 classi di gara precedendo spedito con la formazione del programma che ha visto dopo le prove libere del sabato, nella domenica quindi, le prove ufficiali cronometrate, le prefinali e le finali. Lo spettacolo agonistico e di colore nel paddock indi assicurato e soprattutto svolto.

Per le finali ha iniziato la ROK Junior. Pole position per N. De Sanctis che battaglierà per tutta la durata della finale con l’avellinese A. Musto che intanto partiva dalla quarta piazzola in seconda fila. La gara sui 10 giri non ha avuto esito scontato in quanto proprio Musto autorevolmente ha costruito il successo andando a vincere. Seconda finale con la classe Cadetti (60cc Mini). Prima fila formata da A. Bolvino in pole, affiancato da M. Fornaro. Si infiamma subito la gara animata dallo stesso Bolvino insieme a A. Napolitano e D. Marsico. Il duello per la vittoria si restringe solo alle performance in pista fra Marsico e Napolitano e con un distacco di soli 90 centesimi quindi incollati conclude vittorioso i 7 giri di finale Domenico Marsico. Tocca alla finale della classe Esordienti (60cc Baby). Qui è stato un monologo del pilota A. Festante. Con pole position, vittoria e giro veloce in gara. Quarta gara di finale con in programma la classe accorpata ROK+Super ROK. Prima fila per C. Comanducci (ROK) e A. Cutrupi (id). Allo start e per la primissima parte di gara si forma un quartetto in vetta racchiuso in meno di un secondo, formato dai componenti della prima fila di griglia più Di Cori e Lanza. Comanducci sempre leader ed intanto il citato gruppo si sgrana con però M. Martucci (Super Rok) che partendo arretrato dallo schieramento, riesce ad inserirsi secondo. Poche tornate e colpo di scena con il pugliese Martucci che addirittura agguanta la vetta conservandola fino alla bandiera a scacchi e quindi coronando una gara perfetta.

Penultima finale con la gara svolta dalla classe composta 125cc ProDriv+Club+ROK Shifter insomma da veicoli karts, dotati di cambio. L’unico esponente ROK ovvero PL. Giglio segna la pole position in finale, grazie alle sue performances nelle qualifiche e nella gara di prefinale. Stacca nella finale il miglior tempo in 1.07.381 e logicamente firma anche la vittoria in finale. Bella gara anche alle sue spalle con Di Flumeri, Volpe e Moretti autori di una avvincente gara per le posizioni restanti del podio.

Gara conclusiva della XIX edizione del Trofeo “G. Pagliuca” per la ROK Mini. I piloti Marseglia, De Luca e Fusco animano questa ultima finale. Il primo stint di gara vede Fusco al comando ma è poi L. Marseglia a guadagnare la vetta ed a vincere.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.