5 dicembre 2016

Roma – Scoperto in Via Aurelia capannone industriale irregolare di sartoria cinese

Il capannone industriale si trova in via Aurelia 1311, fuori del GRA, esteso circa 1500 mq su due piani ed è stato visitato stamane dagli agenti della Polizia di Roma Capitale e da funzionari del Municipio. Al piano superiore un laboratorio di 700 mq, con 25 macchine da cucire e numerose postazioni attrezzate per confezionare abiti. Trovate numerose stanze di cui 7 adibite a camere da letto matrimoniali con servizi comuni, una mensa attrezzata con bombole di gas e cucine, una lavanderia e addirittura una nursery.
fot3I cibi, tutti di provenienza cinese, erano conservati in frigoriferi e congelatori, nella maggior parte dei casi con gravi problemi di igiene. Identificate 4 persone di nazionalità cinese, tutte provviste di permesso di soggiorno. Il proprietario del capannone è italiano. Nei magazzini sono stati trovati numerosi capi di vestiario già pronti. Il tutto e’ stato posto sotto sequestro, mentre sono in corso le indagini anche da parte di ispettori della ASL, INPS e dell’INAIL.