3 dicembre 2016

Polizze professionali: quali mestieri devono tutelarsi

Architetti e ingegneri, ma anche medici e dentisti così come commercialisti e contabili. Le coperture di categoria possono evitare spiacevoli traversie

Il lavoro nobilita l’uomo, dice un vecchio adagio, ed è una verità inconfutabile: qualsiasi professione ha una sua complessità e una sua etica, dalla mansione più semplice a quella più decisionale. Esistono mestieri più o meno complessi, che implicano soprattutto un grado di responsabilità differente: per coloro che, attraverso il proprio lavoro, si trovano ad avere tra le mani la sicurezza, i risparmi o persino la vita di terze persone, esistono polizze professionali a garanzia della serenità del lavoratore. Questo vale per diversi ambiti: l’edilizia, cioè architetti, geometri e progettisti, il settore medico, per medici di base, infermieri e dentisti, così come le professioni che hanno a che fare con la contabilità e il denaro, il commercialista, il mediatore creditizio o l’assicuratore stesso.

Prendiamo ad esempio quest’ultima fascia di professionisti: per loro, il più piccolo errore di calcolo può sfociare in conseguenze fortemente negative per il cliente che si è rivolto a loro. Un commercialista che sbagli in buona fede la compilazione di un modulo 730 o una dichiarazione ISEE che serva ad accedere a un servizio agevolato – uno studente universitario che chieda una borsa di studio o un pensionato a basso reddito che abbia diritto a prestazioni sanitarie gratuite – può generare una grossa perdita nell’assistito.

Ogni bravo commercialista sa che questo genere di conseguenze è sotto la propria responsabilità: un ISEE sbagliato può portare, nell’esempio qui sopra, lo studente a perdere la borsa di studio dopo le verifiche fatte dagli organi universitari regionali, a dover rifondere l’importo del bonus, se già percepito, così come a dover pagare una sanzione, se l’azione venga considerata “dolosa”. L’assicurazione commercialisti tutela il professionista e il cliente, perché interviene a coprire il costo dell’errore, senza implicazioni negative né per l’una né per l’altra parte.

Per risparmiare su questo genere di coperture, che per molte delle categorie citate non sono una semplice opzioni, bensì sono obbligatorie, è possibile utilizzare servizi online come Polizzamigliore.it, portale che permette di trovare il preventivo perfetto per le proprie esigenze calcolando tramite un semplice form, che compara polizze delle migliori Compagnie Assicurative.