11 dicembre 2016

Cerveteri – Pascucci, “Agricoltura, turismo archeologico e balneare, i punti fermi dell’Amministrazione”

L’Amministrazione insieme ai Cittadini a lavoro sul nuovo Piano Regolatore Generale: dopo 50 anni nuove regole contro la devastazione delle campagne.
Pubblicato e scaricabile dal sito del Comune il Documento Programmatico di Indirizzo: ricucire le frazioni, sostenere l’economia locale e impedire la devastazione delle campagne.

Sarà un percorso di partecipazione pubblica trasparente, lungo e inclusivo”. Il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha presentato giovedì 9 luglio ai cittadini il Documento Programmatico di Indirizzo per il Piano Regolatore.
Il documento è stato già approvato dalla Giunta comunale ma a brevissimo lo porteremo anche in Consiglio comunale: dimostriamo, per la prima volta nella storia di Cerveteri, che l’Urbanistica non è un argomento riservato a una ristretta cerchia di persone, ma uno strumento nelle mani dei cittadini che, grazie alla partecipazione, hanno finalmente voce in capitolo per costruire il futuro del territorio come essi lo immaginano. La seduta del Consiglio, a cui invitiamo tutti a partecipare, è convocata al Granarone il giorno giovedì 30 luglio alle ore 17.30”.
L’attuale PRG è stato redatto negli anni ’60, quando Cerveteri contava appena 7.000 abitanti. Oggi ne abbiamo quasi 40.000, e quello strumento non è più in grado di rispondere alle esigenze della città. È stata proprio l’assenza di uno strumento urbanistico adeguato che ha causato in questi anni la devastazione della disseminazione edilizia nelle campagne. Crediamo che sia giunto il momento di cambiare radicalmente questo modo sbagliato di pensare e di agire.
Il Piano che costruiremo con i cittadini si fonderà su principi molto chiari:
1) minimo consumo di suolo;
2) potenziamento dei servizi;
3) tutela e valorizzazione del sistema archeologico;
4) rilancio del turismo balneare
5) sostegno al settore agricolo.
Il piano di gestione del Sito UNESCO, strumento principale di tutela del patrimonio della nostra Città, diventerà parte integrante del Piano Regolatore: è una scelta molto precisa, e siamo i primi a farla
”.
Altro obiettivo fondamentale è ridare senso agli spazi urbani, mortificati da uno sviluppo spontaneo e disordinato. Alla crescita della popolazione, fin’ora non ha corrisposto un aumento dei servizi. Per realizzarli useremo lo strumento della perequazione: con il nuovo Piano dobbiamo imporre a realizzerà i nuovi comparti di prevedere tutti i servizi necessari a quell’area; ma dobbiamo anche individuare la strada per recuperare tutti i servizi che ancora mancano. Definiremo quindi dei comparti dotati di nuova capacità edificatoria su cui i Privati dovranno realizzare anche le opere pubbliche, concordando di volta in volta le proprie proposte con il Comune. Le nuove espansioni saranno limitate al bordo delle aree già urbanizzate e serviranno a favorire la riqualificazione e la ricucitura degli edificati già esistenti migliorando i collegamenti con le Frazioni”.
La perimetrazione stretta delle località abitate – ha proseguito il Sindaco Pascucci – sarà invece utile a sostenere e tutelare le aree agricole, localizzare attrezzature per il tempo libero e il turismo, favorire, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile, alcune aree a più bassa densità insediativa per razionalizzare e limitare al minimo il consumo di suolo. Insieme alla Regione Lazio stiamo studiando una nuova e sperimentale modalità di distribuzione dei diritti edificatori, che varrà quindi anche per le Amministrazioni future. Nelle aree di nuova edificazione verranno individuati dei comparti ai quali saranno assegnati dei diritti edificatori potenziali: questi resteranno però di fatto nelle mani del Comune e potranno essere rilasciati solo a fronte di proposte perequative sullo sviluppo delle aree”.

Subito dopo l’approvazione in Consiglio – ha annunciato il Sindaco – si aprirà una lunga fase di partecipazione in cui l’Amministrazione incontrerà i cittadini delle frazioni, i professionisti, gli artigiani, gli agricoltori, il mondo dell’associazionismo, il terzo settore, gli ambientalisti e tutte le categorie interessate”.

La deliberazione della Giunta comunale n.81 del 25/6/2015 “Art. 32, comma 1 della L.R. n. 38/99 _ Documento Preliminare di Indirizzo del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Cerveteri _ Adozione” è disponibile, insieme a tutte le tavole, sull’Albo Pretorio del Comune, sul sito www.comune.cerveteri.rm.it (link diretto: http://93.63.221.46:90/AlboPretorio/atto/detail.html?id=18696&page=0&type=incorso&tipoOrdinamento=asc)

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it