10 dicembre 2016

Anagni – Seconda giornata del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale

Sabato 18 Luglio 2015, si svolgerà la seconda puntata della XXII edizione del FESTIVAL del TEATRO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE, organizzato anche quest’anno dal Comune di Anagni, Assessorato alla Cultura, con la collaborazione dell’associazione T.a.c. System.

La serata si aprirà alle ore 18,00 e si articolerà in diversi momenti di letteratura, arte, musica e teatro.

Si parte con lo spettacolo musicale SUONI DELLA CITTA’. I luoghi più suggestivi di Anagni saranno ravvivati dalle esibizioni di diversi artisti: Piazza Perfetti, Portico Comunale, Piazza Bonifacio VIII e Cortile di Bonifacio VIII ospiteranno Antartica Band, Duo Arpa e Clarinetto, Poiesis Ensemble di Fiati, Quelli col violino, True Liars. Gruppi musicali di formazione e generi diversi, dal classico al pop, dalla canzone d’autore al rock, esprimono le eccellenze creative del territorio e permettono alla città di riemergere nella sua festosità musicale e poetica.

Dalle ore 18 alle 19 a Palazzo Bonifacio VIII si terrà il reading letterario LETTURE SU FEDERICO II, in collaborazione con l’Istituto di Storia e Arte del Lazio meridionale.

Alle ore 19,30 l’ Auditorium ospiterà il secondo capitolo della rappresentazione teatrale dedicata a Ipazia VITA REALE E FANTASTICA DI IPAZIA il giudizio degli uomini, con Elisabetta Magnani. “Sulla scalinata del Serapeo” Ipazia esorta i suoi discepoli ad abbandonare la biblioteca per non esporla ai saccheggi e alla distruzione. E’ lei stessa a raccontare della condanna a morte che stanno subendo la cultura, il paganesimo e tutte le religioni estranee al cristianesimo, e il libero pensiero dei grandi filosofi ellenici, dopo l’editto di Teodosio del 391 d.C., e dopo che l’Impero romano, ormai in declino, ha rimesso il suo potere alla Chiesa cattolica, decretando la fine della libertà di religione. Questo frammento di storia della vita di Ipazia si concentra sull’epoca della distruzione di tutti i templi pagani dell’impero e in seguito anche delle biblioteche, i poli culturali e scientifici dove erano contenute e tramandate le basi della scienza e della filosofia del mondo intero. Ipazia, che era erede e direttore della scuola neoplatonica e che svolgeva le sue lezioni all’interno del Tempio del Serapide, dovette abbandonare il luogo sacro, con la speranza, vana, di salvare la biblioteca dall’agguato “dei cristiani inferociti”.

La serata si concluderà alle 21,30 a Piazza Innocenzo III con la rappresentazione teatrale CUM AVIBUS Uccelli, spezie altri segreti culinari del pranzo della domenica, spettacolo storico in palazzo, di Velia Viti. Con Monica Fiorentini, Maria Antonia Fama, Daniele Miglio, Emanuele Capecelatro, Andrea Di Palma, Mauro Ascenzi, Serena Sansoni. Regia di Velia Viti e Monica Fiorentini. Un racconto teatrale attraverso i profumi e i sapori della storia. Lo spettacolo porta in scena il pranzo tra un Papa e un Imperatore: la narrazione del potere attraverso i sapori della vita. Il primo settembre del 1230, Federico II di Svevia e’ ospite di Gregorio IX ad Anagni. Nelle cucine del palazzo papale c’e’ grande agitazione, non solo per l’arrivo dell’imperatore e della sua corte, ma soprattutto per le rivalita’ personali fra le due cuoche, l’una della corte papale anagnina l’altra di quella romana, che subiscono i servi e il gran maestro di cerimonia. L’intervento inaspettato del cuoco arabo di Federico II riportera’ l’armonia in questo piccolo universo popolare, introducendo la verita’ storica fra le leggende e i pettegolezzi, avvicinando la cultura araba a quella occidentale, e facendo incontrare magicamente per un momento gli uomini che fanno la Storia con coloro che la subiscono.

Cornice del Festival, fino al 26 Luglio, sarà l’installazione scenografica MEMORIA DEL PALAZZO BONIFACIO VIII presso Palazzo Bonifacio VIII e l’esposizione C’ERA UNA VOLTA…LA FIABA, a casa Barnekow. L’installazione scenografica MEMORIA DEL PALAZZO BONIFACIO VIII rievoca in modo simbolico e suggestivo l’incontro fra papa Gregorio IX e Federico II, avvenuto nel settembre del 1230, proprio all’interno del Palazzo. Questo incontro segna una tappa importante del conflitto non solo tra il papa Conti e l’imperatore svevo ma fra il potere spirituale e il potere temporale in senso assoluto, conflitto che si concluderà sempre al Palazzo esattamente 73 anni dopo, nel settembre del 1303, con l’oltraggio dello Schiaffo dato ad un altro papa di Anagni, Bonifacio VIII. L’opera è realizzata da Paolo Carbone, artista romano, attivo principalmente come scenografo teatrale, assistito nella realizzazione da Valentina Cristofari. L’esposizione di giovani artisti estoni C’ERA UNA VOLTA…LA FIABA, a cura di Viiro Noor, ha come tema l’illustrazione delle favole dei fratelli Grimm. Attraverso le più recondite memorie rinascimentali, 60 artisti estoni propongono la loro arte per raccontare le favole dei fratelli Grimm, facendo riemerge la radice medievale e rinascimentale dello scrittore Basile: il Nord e il Mediterraneo che si toccano

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it