Fiumicino – De Vecchis: “Contro il commercio abusivo serve un’ordinanza”

Purtroppo, come ho già denunciato nel consiglio comunale dello scorso 7 luglio il fenomeno dell’abusivismo commerciale non sembra diminuire. Le azioni promesse per contrastarlo, a mio avviso, continuano a non dare gli effetti sperati e a essere insufficienti. Quanto avviene principalmente sull’arenile e più in generale nei luoghi maggiormente frequentati da cittadini e turisti non è più tollerabile.




Chiedo all’amministrazione comunale di adottare un’ordinanza sindacale precisa che vieti la contrattazione e la compravendita di merce in forma itinerante su tutto il litorale del nostro comune e al di fuori dei luoghi destinati alla vendita. Il commercio abusivo dà origine a diversi illeciti amministrativi ma anche penali nel caso di compravendita di merce contraffatta. Una delle conseguenze dirette dell’abusivismo commerciale è la concorrenza sleale, a discapito delle attività regolarmente autorizzate, oltre all’occupazione indebita di parte della battigia, destinata ai bagnanti e alle strutture preposte alla loro salvaguardia.

Tutelare le attività commerciali regolari è un dovere, ma soprattutto un obbligo viste le esose tasse che i nostri commercianti sono costretti a pagare a fronte di servizi scadenti e inadeguati per quella che dovrebbe essere una località a trazione turistica. Oltre al danno, pure la beffa.

William De Vecchis
NOI CON SALVINI

Informazioni su Emanuele Bompadre 10173 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.