5 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Nessun pasticcio sulle deleghe solo una soluzione temporanea

Nessun ripensamento sulla riorganizzazione dei ruoli dirigenziali né atti urbanistico-edilizi viziati per firma incompatibile.
La delega conferita dalla Regione ai Comuni per il rilascio di pareri in tale settore, infatti, necessita della netta distinzione tra le strutture organizzative che emettono i provvedimenti di autorizzazione paesaggistica da quelle competenti in materia di definizione dei titoli edilizi abilitativi.
A seguito della scadenza della delega dirigenziale al titolare di posizione organizzativa del Servizio Urbanistica, a cui dal 2009 compete il rilascio del titolo edilizio abilitativo mentre i provvedimenti di autorizzazione paesaggistica sono di competenza del dirigente di Area Tecnica, non potendo attribuirla a quest’ultimo, si è deciso di disporre la competenza urbanistica-edilizia all’ing.Gianfranco Buttarelli seppur assegnato ad altra Area.
Un intervento temporaneo e urgente determinato dall’impossibilità del dott. Bongiorno di rinnovare la delega dirigenziale al titolare di posizione organizzativa per l’esistenza di un ricorso legale sulle procedure di conferimento degli incarichi.
Per tutti questi motivi, al fine di osservare la distinzione d’incarichi stabilita dalla normativa regionale, con decreto sindacale n.10 del 10 giugno scorso (pubblicato sull’Albo Pretorio per i previsti 15 giorni e tuttora consultabile nella sezione “Storico”) è stata differenziata l’attribuzione tra gli unici due dirigenti di ruolo disponibili all’interno dell’Ente: il dott. Luciano Bongiorno e l’ing. Gianfranco Buttarelli.
Dunque l’atto sindacale non vuole apportare nessuna modifica al piano di riorganizzazione dei ruoli dirigenziali ma semplicemente ha voluto garantire la validità legale degli atti prodotti in questo limitato periodo di tempo.
Infatti, con la recente definizione in favore del Comune del ricorso legale sul conferimento degli incarichi di posizione organizzativa, sono già state avviate le procedure per l’assegnazione della delega al rilascio del titolo edilizio abilitativo all’interno dello stesso settore facendo così decadere il provvedimento a carattere temporaneo.