9 dicembre 2016

Formia – Formia Rifiuti Zero, entrata in funzione la nuova lavastrade

Formia Rifiuti Zero: si apre la fase degli investimenti. Dalle 3 alle 8 del mattino di sabato è entrata in azione una nuova lavastrade che più volte a settimana effettuerà la pulizia di marciapiedi, strade e basolati coprendo circa 50 km di territorio cittadino. Dal centro (via Vitruvio, scalette di piazza Municipio, Piazza Vittoria e scalinata fino al porto) ai quartieri storici di Castellone (piazza Sant’Erasmo fino al parcheggio di Sant’Eramo in Colle, piazza Bonomo e via Capo Castello) e Santa Teresa (via XXIV maggio, via Divisione Julia fino a piazza Marconi), passando per il Molo Vespucci e Trivio dove sono in corso manifestazioni culturali.

Il mezzo – un lavastrade Renault 40 ACE 5 – proviene direttamente da Parigi. E’ stato acquistato per soli 23 mila euro dopo un’accurata ricerca che ha visto impegnata la FRZ sul mercato dell’usato certificato. Un prezzo decisamente conveniente se si considera che in passato mezzi come questi venivano presi a noleggio, con ciò che questo comporta in termini di aggravio dei costi.

IMG-20150711-WA0020L’automezzo – spiega l’Amministratore unico della Formia Rifiuti Zero Raphael Rossiè dotato di una cisterna di 6 mila litri d’acqua, di un gettito meccanico laterale e frontale che può essere modulato da una lancia con augelli ad alta pressione. Ciò consente di pulire meglio marciapiedi e basolati, anche in presenza di automobili in sosta. Il servizio, prima sporadico, sarà esteso anche a litorale e frazioni per garantire a tutti i cittadini un adeguato livello di pulizia delle strade. Assieme a spazzatrici e soffiatori, la messa in servizio della lavastrade è un ulteriore contributo per rendere i servizi di pulizia efficienti come quelle di raccolta, altrettanto meccanizzati, così da garantire decoro urbano e igiene durante il periodo delle vacanze”.

Se le spazzatrici sono assimilabili agli aspirapolvere, – commenta l’Assessore Claudio Marciano – la lavastrade è come un grande mocho meccanico che lava via lo sporco da marciapiedi, strade e basolati. Con piccoli intelligenti investimenti, la Formia Rifiuti Zero riesce a risparmiare sugli sprechi garantendo nuovi servizi. Un altro esempio è all’interno del cantiere all’ex Enaoli dove è stata individuata e attrezzata un’area officina. Spesso i mezzi vanno soggetti a piccoli guasti. Prima si ricorreva a ditte esterne. Ora, grazie all’officina e all’impegno di personale interno adeguatamente formato, possiamo garantire una manutenzione migliore e meno costosa”.

Non è l’unico investimento in programma.Il prossimo – spiega Marciano – è l’acquisto della flotta mezzi, peraltro prevista dal piano industriale. Le procedure sono in corso e stanno per essere pubblicate. Quando l’Amministrazione ha scelto di optare per il pubblico lo ha fatto per garantire trasparenza, sicurezza e contenimento dei costi ma anche e soprattutto per avere un soggetto interessato ad investire sulla qualità del servizio, non avendo come obiettivo il profitto ma solo il pareggio di bilancio. In un momento complesso come quello che viviamo, è raro vedere un Comune che investe su un servizio a rilevanza industriale. Noi lo stiamo facendo, avendo già da quest’anno ridotto di 200 mila euro la pressione tributaria. Sono numeri, non opinioni e sono pronto ad affrontare un confronto pubblico dati alla mano con chiunque cerchi di negarlo. Servirebbe a fare chiarezza e, magari, a far sì che il dibattito sul tema dei rifiuti resti sempre sui livelli che merita la città”.

About Ruggero Terlizzi 2880 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it