7 dicembre 2016

Non riguarda la Grecia. Riguarda l’Europa

Cari amici,

Il 5 luglio il popolo greco ha votato con forza contro le misure di austerità e l’autoritarismo, realizzate dalle cosiddette Istituzioni in Grecia e in altri paesi.

Il popolo greco chiede un accordo senza ulteriori tagli a salari e pensioni, un piano di sviluppo e un accordo che rende sostenibile il debito greco. Nonostante il FMI abbia annunciato che il debito greco ha bisogno di un taglio del 30% almeno, le élites economiche e finanziarie europee negano alla Grecia ciò che il mondo ha offerto alla Germania nel 1953: un taglio del valore nominale del debito pubblico in modo che diventasse sostenibile nel contesto di una “Conferenza Europea sul Debito”, insieme a una “clausola di crescita” per il ripianamento della parte restante in modo che fosse finanziato dalla crescita e non dal bilancio.

Invece le istituzioni europee, seguendo la stessa via del fondamentalismo neoliberista e non mostrando intenzione di rispettare il mandato del popolo greco, cercano di strangolare la Grecia. Questa tattica puramente punitiva da parte delle Istituzioni rivela il loro vero obiettivo: non riguarda il denaro, riguarda il potere politico. È sbagliato credere che sia solo una questione greca: riguarda la stessa idea europea. Il Governo greco vuole lavorare a fianco dei popoli europei per gestire la situazione che è stata creata dalle decisioni delle élites greche ed europee negli anni passati. In questo momento, la democrazia e la stabilità sono in gioco in Europa.

Consapevoli della vostra sensibilità su queste questioni, chiediamo a organizzazioni, istituzioni, organizzazioni non governative, associazioni e al popolo europeo di stare vicino alla lotta del popolo greco, perchè la Grecia rimanga un partner con pari dignità in Europa e perchè l’Europa rimanga il luogo delle nostre lotte comuni contro l’austerità e la povertà, un luogo di democrazia, giustizia e dignità.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.