5 dicembre 2016

Formia – “Formia Rifiuti Zero”, scendono le tariffe ma aumentano i servizi

Crescono i servizi e diminuiscono le tariffe. Rispetto alla Tares 2013, le utenze non domestiche hanno visto scendere la pressione fiscale sui rifiuti di 220 mila euro, passando dai 3 milioni e cinquanta mila euro del 2013 ai 2 milioni e 830 mila euro del 2015.

A fronte della riduzione, i servizi non scendono. Piuttosto, aumentano. La “Formia Rifiuti Zero” ha avviato un piano straordinario di interventi per implementare la pulizia della città e prevenire eventuali criticità legate ai flussi del turismo balneare. Potenziati i turni di raccolta per le utenze commerciali, con particolare riferimento al centro e alle zone a più densa presenza turistica.

In accordo con le associazioni di categoria, è stato distribuito agli operatori un calendario di raccolta che sarà valido dai primi di luglio fino alla metà di settembre. Potenziata la raccolta di plastica e vetro con l’obiettivo di garantire una maggiore differenziazione dei rifiuti.

I servizi straordinari coinvolgono anche gli stabilimenti balneari cui è assicurata la raccolta quotidiana dei rifiuti, raddoppiata nel fine settimana con l’aggiunta di un turno serale. La “Formia Rifiuti Zero” garantisce anche la pulizia degli arenili. Ogni giorno a livello manuale (entro le 8 del mattino) e, settimanalmente, con strumentazione meccanica. Sempre dopo le 19, al termine dell’orario di balneazione.

“Azienda e Amministrazione comunale – commenta l’Assessore Claudio Marcianostanno producendo uno sforzo straordinario per garantire la pulizia della città in un periodo critico come quello dell’estate. Prego gli operatori e i cittadini di tener conto che un sistema porta a porta non prevede cassonetti. La sua riuscita si basa sulla cura e l’educazione degli utenti. Abbiamo destinato alcune unità della Polizia Municipale ai controlli sul rispetto di calendari e modalità di conferimento. Le verifiche andranno di pari passo con l’opera di sensibilizzazione che i Vigili effettueranno in collaborazione col personale formativo della Formia Rifiuti Zero. Saranno incontrate le utenze commerciali, ribadendo le corrette modalità di raccolta e sanzionando chi non conferisce adeguatamente i rifiuti. Le squadre di controllo stanno provvedendo ad affiggere avvisi con bollini verdi e rossi che certificheranno il corretto o meno svolgimento della differenziata da parte di privati, condomìni ed utenze commerciali. Chi avrà il bollino rosso dovrà adeguarsi alle corrette modalità, pena sanzioni fino a 500 euro”.

“E’ importante – sostiene il Sindaco Sandro Bartolomeoche gli operatori commerciali, gli stabilimenti balneari e, in genere, tutte le utenze non domestiche paghino meno per i rifiuti e in cambio ottengano servizi quantitativamente e qualitativamente migliori. Il risultato è figlio delle economie garantite dalle alte percentuali di differenziata e dalla ripubblicizzazione del servizio di igiene urbana che questa Amministrazione ha fortemente voluto con l’istituzione della Formia Rifiuti Zero. La riduzione del peso fiscale non è stata compensata da alcun extragettito a carico delle utenze domestiche per le quali, complessivamente, la tariffa resta invariata. E’ il primo passo – conclude il primo cittadino – di quella totale inversione di tendenza che abbiamo inteso avviare nel settore dei rifiuti”.

About Ruggero Terlizzi 2869 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it