9 dicembre 2016

Roma – Conclusa l’operazione “heavy wheel”, arresti e perquisizioni per tutta la notte

Si è conclusa questa mattina all’alba l ‘operazione denominata “Heavy wheel”, che ha consentito di eseguire 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere, di denunciare 14 persone per traffico internazionale di stupefacenti e di effettuare 16 perquisizioni.

Gli uomini della Polizia Stradale e della Squadra Mobile di Roma sono riusciti, in un anno di attività investigativa congiunta, ad arrestare 5 persone in flagranza di reato e sequestrare oltre 100 kg. di hashish, 700 mila euro in contanti, vari appartamenti e macchine di lusso provento dell’attività di spaccio.

L’operazione prende origine dal controllo di due cittadini di nazionalità francese effettuato presso l’area di servizio Mascherone Ovest dell’autostrada A1, trovati in possesso di una ingente somma di denaro occultata all’interno di un pneumatico mascherato da ruota di scorta. La conseguente attività investigativa ha consentito di appurare la presenza di un gruppo criminale, operante nella zona est della Capitale, dedito al traffico di sostanze stupefacenti.

Questa notte gli agenti hanno chiuso il cerchio nei confronti degli appartenenti all’organizzazione con l’esecuzione di 16 perquisizioni e 4 custodie cautelari in carcere nei confronti di  Raffaele Purpo, Marcello Freddi, entrambi romani, rispettivamente di 50 e 60 anni, noti esponenti della criminalità capitolina; Evandro Frasca, anch’egli romano di 38anni.  Mario Di Savino  invece, cittadino di nazionalità francese, di 57 anni, è tutt’ora latitante.
L’organizzazione criminale, che aveva come base logistica un’autorimessa sulla Tiburtina, era ben inserita nella zona est della capitale e nel tempo era riuscita a costruire una rete capillare di rapporti, molto redditizi, con gli spacciatori della periferia romana.

Il gruppo criminale aveva perfezionato le tecniche per effettuare “in sicurezza” le operazioni di approvvigionamento dello stupefacente, tese ad eludere i controlli delle forze dell’ordine, che comprendevano lo “scambio” denaro/droga attraverso l’utilizzo di pneumatici “imbottititi” (di soldi o droga), consegnati all’interno delle aree di servizio autostradali.

L’operazione di Polizia nasce proprio da un controllo effettuato da una pattuglia della Polstrada di Roma nord presso l’area di servizio autostradale (quella del Mascherone), dove erano stati fermati due cittadini francesi dal fare sospetto.

Gli uomini stavano maneggiando una ruota di scorta, troppo pesante e troppo grande per l’alloggiamento di quella Citroen all’interno del quale erano stati occultati 12 involucri di cellophane, contenenti 242 mila euro, denaro provento della vendita dello stupefacente.

Da quel momento sono partite le immediate indagini e gli accertamenti tecnici della Squadra Mobile e della Squadra di P.G. della Polstrada di Roma che hanno consentito di smantellare l’intera organizzazione criminale.

L’attività di perquisizione odierna, che ha visto impiegato un dispositivo di circa 80 uomini integrato da cinque unità cinofile, ha consentito altresì di trarre in arresto  Enzo Straccamore, di Anagni, di anni 52, e di denunciare in stato di libertà  Abdallabadr Rashad, di nazionalità egiziana, di anni 35, entrambi per detenzione ai fini di spaccio e di rinvenire sostanza stupefacente del tipo cocaina e hashish, documenti falsi validi per l’espatrio, nonché dispositivi elettronici utilizzati per eludere le intercettazioni a bordo dei veicoli usati per il trasporto della droga.

About Emanuele Bompadre 8290 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.