4 dicembre 2016

Dopo Le Mans, Davide Rigon verso la 24 Ore di Spa-Francorchamps

Con ancora negli occhi l’immagine viva del secondo posto conquistato nella 24 Ore di Le Mans al volante della Ferrari 458 GTE del team AF Corse, e in attesa di prender parte alla seconda parte del Campionato del Mondo Endurance FIA WEC, per Davide Rigon è già l’ora della prossima sfida, sempre ai comando di una vettura di Maranello.

Dal 24 al 26 luglio il tracciato di Spa-Francorchmaps ospiterà i settanta equipaggi che animeranno e coloreranno la 67esima edizione della 24 Ore, valida per il Campionato Blancpain Endurance Series. Tra i protagonisti ci sarà anche il talentuoso driver veneto al volante della Ferrari 458 GT3 preparata dal team di Amato Ferrari. Per l’occasione Davide sarà affiancato da un pilota gentlemen, come previsto dal regolamento per i piloti professionisti. Per Rigon sarà un ritorno nella splendida coreografia delle Ardenne dopo il successo targato 2008 Mondiale FIA GT   e le esperienze nel 2012 e 2013 “24 Ore di Daytona, 24 Ore di Le Mans e ora Spa-Francorchamps. Le tre gare endurance più importanti nel panorama Internazionale Endurance. Tornare a correre tra i sali-scendi di Spa è sempre emozionante e farlo dopo il secondo posto a Le Mans da una carica ancora maggiore. Spa è uno dei miei circuiti preferiti, che ti da una carica adrenalina pari a pochi altri circuiti. E’ l’essenza delle gare. In attesa della seconda parte di stagione del FIA WEC (che scatterà il week-end del 30 agosto al Nurburgring, per proseguire in America, Giappone, Cina e Bahrain) mi fa piacere poter restare attivo. Questa volta avrò al mio fianco un gentlemen e insieme proveremo a portare a casa il miglior risultato. Come ormai ho imparato una 24 Ore è ricca di insidie e far delle previsioni è veramente difficile” commenta Davide Rigon

In attese di tornate in pista, Davide ha proseguito la preparazione fisica con l’altra sua grande passione, la bici, prendendo parte alla 29esima edizione Maratona delle Dolomiti: 106 km e un dislivello di 3130 m percorsi in 4h48’

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.