10 dicembre 2016

Roma – Progetto turismo sicuro, già bloccati due rapinatori a Villa Borghese

È appena iniziata, anche nella Capitale, la collaborazione per l’estate 2015 tra forze di Polizia italiane e la polizia spagnola nell’ambito del progetto “Turismo Sicuro”; e già ci sono i primi risultati una persona arrestata e una denunciata a Villa Borghese.

Intorno alle ore 14.30, durante il servizio di pattugliamento nelle zone maggiormente frequentate da turisti, la pattuglia formata da personale della Polizia di Stato e del Cuerpo Nacional de Policia, nel transitare in piazzale delle Canestre, ha notato un ragazzo correre in direzione piazzale Flaminio inseguito da un altro giovane che chiedeva aiuto.

I poliziotti sono immediatamente scesi dall’auto e hanno bloccato il fuggitivo.

Il giovane inseguitore ha spiegato agli agenti che quel ragazzo l’aveva poco prima rapinato insieme ad altri tre complici, che però erano riusciti a scappare in direzioni diverse. La vittima ha raccontato di essere stata accerchiata dai quattro malviventi che, minacciandola con un coltello, si erano impossessati del denaro che aveva in tasca e del suo smartphone.

La persona fermata, P.R.G. 21enne rumeno, aveva infatti in tasca le banconote appena sottratte e per questo è stata arrestata. Nel frattempo è stato chiamato ripetutamente al telefono dai suoi presunti complici, fin quando, invitato a rispondere, ha dato appuntamento ad uno di essi a piazzale Flaminio.

All’appuntamento si è presentato solo uno degli altri responsabili, poi riconosciuto dalla vittima, che aveva ancora con sé il resto della refurtiva. Il secondo complice, ancora minorenne, è stato denunciato a piede libero. L’accusa per entrambi i responsabili fermati è di rapina aggravata in concorso.