9 dicembre 2016

Roma – Linea C: Roma Metropolitane ha sempre operato in assoluta trasparenza

Con riferimento alle notizie diffuse dagli organi di stampa in merito alla Linea C della metropolitana, Roma Metropolitane precisa quanto di seguito riportato.

Roma Metropolitane prende atto dei rilievi contenuti nel verbale del Consiglio dell’ANAC del 2 luglio 2015 per il tramite del suo Presidente Raffaele Cantone circa il ruolo esercitato fino ad oggi dalla Società nella gestione dell’appalto della Linea C con il Contraente Generale, Metro C, ed effettuerà nei tempi assegnati le proprie considerazioni in merito a detti rilievi replicando in dettaglio e fornendo alla stessa Autorità gli ulteriori elementi tecnici e giuridici che possano essere utili al prosieguo delle valutazioni sullo stato e la gestione dell’appalto.

Roma Metropolitane precisa altresì che, in particolare nel corso dell’ultimo anno, ha sempre garantito a tutti gli organi inquirenti operanti, nonché a tutti i soggetti titolati, su richiesta e di proprio impulso, la propria collaborazione per addivenire alla completa ricostruzione dei fatti e delle procedure che hanno caratterizzato l’andamento dell’appalto, fornendo, tra l’altro, una notevole mole di documenti ed atti al fine di agevolare nel modo più efficace possibile il lavoro di indagine e di valutazione avviato nelle diverse sedi.
Si ricorda inoltre che la Società, di proprietà al 100% di Roma Capitale, ha avviato le proprie attività con un portafoglio di commesse pari a circa 8 mld di euro ed opera attualmente con una pianta organica di 176 addetti tra tecnici, amministrativi e di supporto. Roma Metropolitane è nata per svolgere per conto di Roma Capitale tutte le funzioni connesse alla realizzazione, ampliamento, prolungamento e ammodernamento delle linee metropolitane della città, dei “corridoi della mobilità” e dei sistemi innovativi di trasporto, inclusi i trasporti a fune, nonché di ogni altro intervento concernente il trasporto pubblico in sede propria e delle relative opere connesse e/o complementari. La Società costituisce un’emanazione organica di Roma Capitale che, essendo titolare dell’intero capitale sociale, esercita nei suoi confronti un’attività di direzione e coordinamento.

Su richiesta del proprio socio la Società ha avviato, nell’ultimo semestre, un ricambio ed un riesame del proprio assetto organizzativo volto ad un efficientamento delle divisioni operative anche al fine di migliorare la propria flessibilità nell’ambito dei diversi cicli di vita, dei procedimenti in essere, tendendo a ridurre i costi gestionali connessi. In questo ambito sono stati peraltro rafforzati i presidi esistenti nella compliance, nei processi di qualità, in materia di Dlgs.231/01 e di antiriciclaggio.

Infine, in merito alla Linea C, ad oggi sono stati aperti all’esercizio 18,5 km di linea con 21 stazioni. I cantieri attualmente aperti riguardano la tratta centrale della linea: Fori Imperiali, Amba Aradam, San Giovanni, più i pozzi di via Sannio e piazza Celimontana. La tratta fino Fori Imperiali è interamente finanziata. La tratta oltre Fori Imperiali (T2) è tuttora in fase di progettazione, in attesa delle determinazioni e dei finanziamenti complessivi da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, di Roma Capitale e della Regione Lazio.