3 dicembre 2016

Cisterna di Latina – Martelli: “Conciliate le esigenze della viabilità con la sicurezza di ciclisti e pedoni”

Secondo la prevista tabella di marcia, con l’arrivo dell’estate, gli interventi finanziati dall’Unione Europea per mezzo della Regione Lazio, volgono al termine restituendo alla comunità una città diversa e in molti casi migliore.
Compiute le strutture portanti dell’intervento, ora, in vista dei collaudi finali e della consegna ufficiale dei cantieri da parte delle ditta costruttrici, si sta procedendo alla fase di verifica e miglioramento di quanto finora realizzato oltre, ovviamente, alle opere di rifinitura previste nel progetto.
Una fase che prende in considerazione anche le analisi ed i test di osservazione effettuati durante il periodo di primo approccio con le nuove strutture soprattutto in tema di viabilità.
A questo proposito certamente l’intervento di maggiore consistenza è stato quello relativo alle piste ciclabili che in più punti hanno portato ad una modificazione del precedente sistema viario, come il senso unico su un tratto di via Dante Alighieri, i parcheggi su viale Giovane Europa e soprattutto nuovi dossi per consentire, in sicurezza e secondo le norme del codice stradale, il transito di pedoni e ciclisti da un versante all’altro della sede stradale.
La realizzazione di questi ultimi, tuttavia, in alcuni punti si è andata a sommare con quelli già esistenti in tratti rettilinei di strada urbana.
Pertanto, ormai da alcuni giorni scorsi, sono in corso gli interventi di rifinitura e integrazione delle opere PLUS con quelle già esistenti. Tra questi il marciapiede di Viale Giovane Europa in prossimità della Chiesa di San Francesco e, recentemente, la rimozione di alcuni precedenti dossi su via Quasimodo e via Carducci, nonché l’addolcimento di altri realizzati nell’ambito del PLUS.
Era un impegno che questa amministrazione aveva preso – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Danilo Martellinell’osservanza dei progetti Plus. Nei tratti di strada, come via Quasimodo e via Carducci, dove la creazione di nuovi dossi funzionali al collegamento con il percorso ciclopedonale si sono sommati a quelli precedentemente realizzati, si è provveduto alla rimozione di questi ultimi al fine di rendere al tempo stesso sicura la strada per i pedoni e i ciclisti ma meno disagevole il transito agli automobilisti.
Inoltre, a seguito di una verifica tecnica e recependo alcune segnalazioni giunte dai cittadini, abbiamo chiesto alla ditta costruttrice di addolcire i nuovi dossi secondo la normativa Europea così da conciliare al meglio viabilità e sicurezza”.

About Samantha Lombardi 4006 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it