11 dicembre 2016

Regione Lazio – Sanità, Zingaretti firma decreto per 37 assunzioni in asl e ospedali del Lazio

Cinque strutture del sistema sanitario regionale sono state autorizzate con decreto firmato dal Presidente Nicola Zingaretti a procedere all’assunzione a tempo indeterminato di 37 unità di personale tra medici e infermieri. Le Aziende ospedaliere interessate sono quelle del S. Giovanni Addolorata e del Policlinico Umberto I. Le Asl invece sono quelle della Roma G (Tivoli-Monterotondo), Frosinone e Rieti. Le Direzioni generali dei due grandi ospedali romani sono autorizzate ad assumere complessivamente 9 medici. In particolare 3 neonatologi e 3 ginecologi saranno assunti al S. Giovanni per garantire la piena attività dell’area neonatale. Anche all’Umberto I le tre assunzioni riguarderanno il reparto di neonatologia. Nella Roma G la Direzione generale può procedere alla messa in servizio a tempo indeterminato di 2 medici internisti, 3 psichiatri, 1 psicologo, e 1 assistente sociale in vista dell’avvio del nuovo Spdc presso l’ospedale di Monterotondo. La Asl di Frosinone, dopo le 21 unità di personale tra medici e infermieri assunte lo scorso maggio, potrà arruolare in pianta stabile 2 medici chirurghi di accettazione e urgenza e rinforzare cosi l’organico dei servizi di emergenza. A Rieti invece la Direzione generale potrà risolvere molte delle criticità derivanti dalle carenze di organico con l’assunzione di 19 unità di personale tra medici e infermieri. Nel dettaglio la Asl potrà assumere: 3 medici di radiologia, 3 cardiologi, 1 medico chirurgo di accettazione e urgenza, 3 tecnici radiologi, 1 ostetrica e 10 infermieri.

Le assunzioni concesse in deroga – spiega il Presidente Zingarettisono quelle strettamente necessarie a garantire la piena funzionalità di servizi essenziali come a Frosinone al S. Giovanni e all’Umberto I. Altre, e mi riferisco a quelle autorizzate nella Roma G, sono invece a supporto dei nuovi servizi per la salute mentale aperti in quella Asl. Le 19 assunzioni autorizzate a Rieti permettono all’Azienda di colmare vuoti di organico in quanto a medici e infermieri in modo da continuare a fornire ai cittadini una assistenza di qualità. Quella delle assunzioni a tempo indeterminato è una buona notizia che mi fa particolarmente piacere comunicare perché porta con sé stabilita di lavoro e dunque possibilità di sviluppare un concreto progetto di vita su basi abbastanza solide, a giovani medici, infermieri, tecnici radiologi e alle loro famiglie”.

About Samantha Lombardi 4035 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it