4 dicembre 2016

Grottaferrata – Il Comune aderisce al“Progetto S.O.S.S.S.S. – Volontari in rete”

 

La Regione Lazio ha finanziato il “Progetto S.O.S.S.S.S.”, acronimo di Servizi Operativi di Soccorso, Solitudine, Salute e Sostegno, rivolto al supporto degli anziani e delle persone sole, emarginate o non autonome, svolto grazie all’opera volontaria di diverse Associazioni del territorio, le quali hanno istituito un servizio gratuito di assistenza ai bisognosi, in ragione anche delle loro condizioni economiche a lungo termine, al fine di favorire l’intervento e prevenire situazioni di emergenza.

Il Comune di Grottaferrata ha aderito a tale ed importante iniziativa, insieme agli altri Comuni del Distretto Socio Sanitario RMH, la quale va a colmare una lacuna di un servizio scarsamente presente o, se presente, quasi sempre effettuato da soggetti privati, e quindi a pagamento, impendendone la fruizione da parte dei soggetti che gravano in condizioni economiche precarie.

La presente proposta è pensata, dunque, per istituire un supporto diretto ai cittadini e indiretto alle istituzioni nello svolgimento della funzione primaria di sostegno alle categorie deboli, la cui portata aumenta in maniera crescente nel nostro territorio.

Da qui il finanziamento da parte della Regione Lazio e l’attivazione di diverse realtà associative, sia laiche che religiose, collegate fra loro nell’organizzazione “Volontari in rete”, fra cui l’”Appha Onlus” di Ciampino, l’”Ass. Tuscolana di Solidarietà” di Grottaferrata, le Associazioni “Misericordia” di Ariccia e di Pomezia, la Parrocchia di Santa Maria dell’Assunta in cielo di Ariccia, l’Ass. “Giro Giro Tondo Onlus” di Grottaferrata, l’”Istituto per la Famiglia Onlus” di Albano e Ariccia e l’Ass. “Alzheimer Castelli Romani” di Genzano di Roma.

Tale fitta rete di Associazioni ha messo in piedi un efficiente sistema di pronto intervento sociale, disponibile tutti i giorni, dal Lunedì alla Domenica dalle 9.00 alle 19.00, ed anche un servizio di Telesoccorso costantemente attivo, operativo h. 24 attraverso tre centrali, il quale risponde alle richieste di tutti i residenti del Distretto Socio Sanitario.

In casi di estrema necessità, è previsto anche il servizio di consegna farmaci a domicilio, come anche delle visite domiciliari periodiche da parte dei volontari, al fine di incrementare e migliorare il livello di inclusione sociale delle persone assistite, nonché verificarne le condizioni generali. Altre funzionalità dei “Volontari in rete” sono la consegna di vestiari e di generi alimentari, la mediazione culturale, l’assistenza legale ed il servizio docce.

L’Assessore ai Servizi Sociali Francesca Maria Passini ha espresso la sua soddisfazione in merito a questo progetto che coinvolge anche i residenti di Grottaferrata: “Siamo estremamente felici che sia stato attivato questo servizio e messo a disposizione di tutte quelle persone anziane o che vivono gravi disagi di salute, economici, oppure legati alla solitudine. Non si possono che ringraziare l’Ente Regionale per il contributo stanziato e soprattutto tutti i volontari delle Associazioni e delle Parrocchie per l’impegno e la presenza costante in questo progetto. L’adesione del nostro Comune è avvenuta all’inizio dell’estate, periodo che spesso segna, per motivi vari, l’abbandono di tanti anziani e di persone bisognose. Il servizio del telesoccorso – ha concluso l’Assessore Passini – sarà garantito almeno fino al 31 dicembre dell’anno corrente.

Grottaferrata è inserita nel polo H1-H3 appartenente alla centrale 2 di Telesoccorso, a cui fa capo l’ “Appha Onlus” di Grottaferrata.

Per tutte le info e per conoscere i numeri di contatto, ci si può collegare al sito web: http://www.progettosossss.it .

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.