5 dicembre 2016

F4 – Podio e rimonta per Joao Vieira a Imola

Joao Vieira (Antonelli Motorsport,Tatuus F.4 T014 Abarth #50)

Sul circuito Internazionale di Imola, teatro del terzo round dell’Italian F4 Championship Powered  by Abarth, Joao Vieira si è dimostrato ancora una volta più forte della sfortuna e degli eventi esterni che ne hanno condizionato l’esito fin dalle prime battute. Il brasiliano di casa Antonelli Motorsport saluta l’appuntamento all’Enzo e Dino Ferrari con un positivo terzo posto e una rimonta in gara-1, chiusa in top-10.

Durante il primo turno di qualifica Joao è costretto a restare per quasi l’intera sessione fermo ai box per colpa di un problema alla valvola del pneumatico posteriore sinistro, montata erroneamente proprio dal fornitore dei pneumatici, sfilando al 23esimo posto su 27 partenti. Nel secondo turno arriva il pronto riscatto del brasiliano che firma il quarto miglior crono a soli 309 millesimi dalla pole-position nonostante un maggiore carico di benzina. Memore della bellissima rimonta di Monza, Joao non si arrende e lungo i 4.909 m del tracciamo imolese firma un’altra eclatante rimonta chiudendo al nono posto assoluto con all’attivo ulteriori 14 sorpassi in appena 17 giri. Il podio arriva in chiusura del week end, in gara-3, dopo l’ingresso di due safety-car “Come già successo a Vallelunga e Monza, anche qui a Imola non abbiamo raccolto quanto avremo meritato. Il fine settimana è partito in salita, con Joao costretto a saltare Qualifica-1 per un problema alla valvola del pneumatico dovuto agli uomini Pirelli. In Qualifica-2 Joao è stato molto bravo perché nonostante i 10 kg in più di benzina, e una sbavatura alla Rivazza, ha chiuso in P4. In gara-1 ha portato a termine un’altra incredibile rimonta a dimostrazione del potenziale, salutando il fine settimana col podio. In gara-2 ha provato a portare a casa la vittoria, ma per un errore causato dalla fretta ha avuto un incidente. Purtroppo il week end di Imola ci ha messo fuori dai giochi per il Campionato, però sono sicuro che venderemo cara la pela fino alla fine, partendo già dalla prossima gara del Mugelloanalizza il manager Giovanni Minardi

E stato un week end condizionato da fattori esterni, ma anche da miei errori, come in gara-2. Sono errori che si pagano e che non si dovrebbero fare, ma queste sono le corse. Sono molto contento della qualifica-2 dove ho sfiorato la pole nonostante un carico maggiore di benzina e della rimonta in gara-1. Purtroppo in gara-3 più di così non ho potuto fare. I primi due erano veramente troppo veloce per noi. Non mi arrendo e penso alla prossima sfida al Mugellocommenta il pilota della Minardi Management, Joao Vieira

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.