Crisi di coppia: quando l’infertilità diventa un problema

Couple mad at each other

L’infertilità è motivo di crisi per molte coppie: la Dott.ssa Carbone, specializzata in psicoterapia di coppia a Milano, spiega come gestire la situazione. 

Circa il 20% delle coppie si trova ad affrontare problemi d’infertilità: significa circa una coppia su cinque, un fenomeno in continua crescita che diventa causa di astio e rancore all’interno del delicato equilibrio della coppia. Come affrontare il problema al meglio, senza sviluppare ansie e rabbia? Abbiamo chiesto alla Dott.ssa Elena Carbone, esperta nella psicoterapia di coppia a Milano.

Quali sono i fattori principali che possono influenzare la fertilità di una coppia?

Le cause dell’infertilità possono essere moltissime: da malattie o problemi di tipo fisiologico a stress, inquinamento, abitudini alimentari e stili di vita errati. Quando si verifica una situazione di questo tipo si innescano dei meccanismi mentali che possono portare, nei casi più gravi, alla rottura del legame affettivo con il proprio partner. Lunghi cicli di cure e anni d’insuccessi non fanno che aggravare la situazione, generando rabbia e risentimento. Prima che la situazione diventi insostenibile è importante chiedere aiuto alla psicoterapia di coppia, una vera e propria ancora di salvezza per le relazioni a rischio.

Quali sono i meccanismi mentali che si’innescano nella donna e nell’uomo?

Per le donne l’incapacità a concepire è sentita come una vera e propria lettera scarlatta nei confronti della società, innescando un ciclo di depressione e dolore che influenza fortemente il rapporto con il partner. Senso di colpa e paura si uniscono all’incapacità di pianificare il futuro insieme, diventando un ostacolo invisibile nella gestione della vita di coppia.

Gli uomini, invece, tendono a prendere le distanze dalla propria compagna, stanchi dei rapporti a comando e dei ripetuti controlli medici. Non essendo in grado di consolare la propria partner non riescono a ritrovare la sintonia perduta e si avvicinano a situazioni più “leggere”. 

Come interviene la psicologia in questo meccanismo? 

Si procede indagando le motivazioni reali e i blocchi che causano i problemi di concepimento, guidando la coppia in una riflessione introspettiva alla scoperta dei propri obiettivi e delle proprie necessità, affiancando le coppie nel lungo e difficile processo di procreazione assistita (FIVET, ICSI) o d’adozione.