7 dicembre 2016

Lo scatto di Gaia Montella

Una fotografia è la rappresentazione di un’emozione, stigmatizzata in una immagine, dove i colori, le luci, le ombre, formano quel condensato di informazioni che vengono rese eterne. La foto nell’universo delle moto, seppur priva di rumori, permette la trasmissione in perpetuo di un istante dove la passione è stata vissuta al massimo; è lo star gate che unisce il vissuto quotidiano con quello che batte nel cuore.

La napoletana Gaia Montella, a dispetto della giovane età, vanta nella fotografia motoristica già un’importante esperienza, che le ha permesso di diventare il punto di riferimento in Campania di chi, professionista o meno, scandisce tra i cordoli di una pista o sulla passerella di un evento, gli istanti della propria passione.

Tutto nasce quando un amico la invita a fare un giro sulla sua moto: “Era – ricorda – una Ninja 250 e quando salì in sella il mondo che mi circondava iniziò ad avere colori diversi; così decisi di fotografarlo. Da quel giorno sono trascorsi quattro anni e da due anni mi diverto a scattare i momenti colorati di quel pianeta. Stare in pista è come stare in paradiso e mi piace molto; non lo vedo come un lavoro o come un qualcosa al quale sono obbligata. Adoro studiare una prospettiva o un’inquadratura diversa. Appena sento arrivare la moto che mi interessa, già so come fotografarla e come catturare il momento. Gioco molto con la prospettiva e con la velocità; cerco di enfatizzare la dinamicità del pilota e della sua moto. Fosse per me, starei sempre in circuito, perché è come se fossi proiettata in un’altra dimensione. A furia di stare in pista a contatto con i piloti, si è creata una rubrica Facebook <Montella fa cose> dove vengo ripresa nei modi più buffi”.

Gaia è oggi coinvolta nel progetto Guidare e Pilotare Moto di Maurizio Bottalico: “Si – spiega – mi occupo degli aspetti legati alla comunicazione e alle immagini. Ho conosciuto Maurizio per caso, quando ero sugli spalti del tracciato di Limatola. Di lui mi colpì il modo acrobatico e veloce di affrontare le curve. Gli feci delle foto e la sera mi arrivò una sua mail dove mi chiedeva sia di vederle sia se potevo fargli degli scatti ad un corso che avrebbe tenuto dopo una settimana. Accettai la sua proposta ed è nata così una bella amicizia. Oggi siamo una bella squadra che segue vari piloti impegnati nelle varie discipline della velocità in Italia”.

You Biker è lo store dove Montella ama sperimentare nuove tecniche: “E’ – sottolinea – il parco giochi di chi ha la passione per le due ruote. La vasta possibilità di scelta e la presenza di marchi importanti come Arai e Dainese sono aspetti importanti per chi vuole il meglio per la propria sicurezza. L’ambiente vasto e la presenza di tutto ciò che gira intorno ad un motociclista, rappresentano spunti per far scoprire nuovi orizzonti alla mia Nikon”.

[flickr_set id="72157654668886369"]
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.