11 dicembre 2016

Bracciano – Ospedale, Giuliano Sala: “Accorpamento reparti sia temporaneo ed esclusivo”

Pronta replica del sindaco di Bracciano Giuliano Sala alla comunicazione del direttore generale della Asl Rm/F Giuseppe Quintavalle riguardo l’accorpamento nel periodo 1° luglio -31 agosto 2015 dei reparti di degenza di chirurgia generale e di ortopedia presso il 3° piano dell’ospedale Padre Pio. L’accorpamento, che prevede complessivamente 16 posti letto operativi, è giustificato dalla necessità di garantire al personale sanitario il previsto periodo di ferie estive. Analogo accorpamento dei reparti di chirurgia vascolare e ortopedia sarà adottato presso l’ospedale San Paolo di Civitavecchia.

Il sindaco in una nota di risposta auspica che il provvedimento rimanga “temporaneo” ed “esclusivo” anche alla luce della di quanto reso noto dalla cabina di Regia per la Sanità della Regione Lazio alla direzione aziendale in relazione alla deroga del blocco di assunzioni che consentirà l’imminente firma di un decreto di assunzione di 2 chirurghi, 2 ortopedici e 1 anestesista, decreto al quale entro fine settembre si aggiungerà un medesimo atto per l’assunzione di altrettante unità per un totale di n. 4 chirurghi, 4 ortopedici e 2 anestesisti.

“Innanzi tutto – scrive il sindaco Sala – mi corre l’obbligo di ringraziarla per avermi informato degli intendimenti di codesta direzione in merito alla scelta di seguito evidenziata, che mi sembra di comprendere necessitata, di dover accorpare per 2 mesi il reparto di degenza di chirurgia generale con quello di ortopedia, garantendo comunque n. 16 posti letto attivi. Certamente, trattandosi di provvedimento temporaneo, l’auspicio è quello che – aggiunge il sindaco di Bracciano – lo stesso rimanga tale ed esclusivo, soprattutto in previsione della citata deroga di assunzione che la Regione dovrebbe concedere alla Asl Rm/F, assunzioni che mi auguro possano essere equamente distribuite all’interno del Presidio Ospedaliero del quale fanno parte l’Ospedale Padre Pio e il San Paolo di Civitavecchia, affinché vengano garantiti, per entrambi i nosocomi, dei normali livelli di assistenza. Prendo pertanto atto della sua comunicazione e resto in attesa che – conclude il sindaco – venga approvato il nuovo atto aziendale che rimoduli l’offerta sanitaria della Asl Rm/F, tenendo conto del DCA n.U00197 del 20/05/2015 e n.U00230 del 08/06/2015”.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.