10 dicembre 2016

Avanti con la Orte-Civitavecchia, un arteria importante per tutti i territori

Il governatore ha poi voluto ringraziare Delrio “che ha annunciato che anche l’altra tratta, quella finale della strada, e’ prevista nel contratto di programma di Anas. Dunque oggi possiamo dire che finalmente si chiude la lunga storia della Orte-Civitavecchia con una programmazione che grazie alle risorse regionali e alle risorse nazionali darà all’Italia un’infrastruttura molto importante per la mobilità e per lo sviluppo e la sua competitività. E’ importante la presenza del ministro del Ministro perchè è evidente, per chi conosce la storia di questa arteria, che questo annuncio sia fatto con la massima autorevolezza, presenza e impegno da parte del Governo che rende tutto più credibile”.

“La Orte-Civitavecchia e’ un’opera di beneficio per il Lazio e per tutto il sistema industriale e competitivo del paese. Dobbiamo abituarci a considerare i porti una porta d’ingresso per i nostri sistemi industriali e logistici e che il porto di Civitavecchia non avesse un collegamento adeguato con tutto il sistema industriale del Lazio e del centro Italia e’ un fatto che fa perdere competitività alle nostre imprese”. Così il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, ha commentato lo sblocco del tratto Monte Romano Est-Cinelli della trasversale Orte-Civitavecchia.

Delrio ha ricordato che “sprechiamo più o meno 50 miliardi all’anno nell’inefficienza logistica” e che l’impegno preso con Anas “di sbloccare questo contenzioso e di inserire il completamento degli ultimi 18 km, da Monte Romano a Tarquinia Sud, nel contratto pluriennale di Anas renderà questa opera appaltabile nel 2018 e completabile. Questo è anche un segno per chi intende investire nel nostro paese, che deve avere porti efficienti, come quello di Civitavecchia che è in grande crescita, ad esempio Fiat imbarca qui le auto che sta esportando in tutto il mondo”.

Il ministro ha poi “molto apprezzato che il Lazio abbia deciso di mettere un’importante quota di finanziamento (nell’opera, ndr), questi 117 mln. Le regioni come il Lazio, che si impegnano a mettere co-finanziamenti e a fare una programmazione adeguata, avranno un momento di certezza in più nella programmazione pluriennale del contratto di programma Anas”.

Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5994 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.