5 dicembre 2016

Fiumicino – Oggi la conferenza dei servizi in Regione, Rifiuti Zero attacca l’amministrazione Montino

Il programma di governo del nostro Sindaco prevedeva che in tre anni Fiumicino sarebbe diventato un comune a Rifiuti Zero. Tre anni sono praticamente passati e l’obiettivo ci sembra ancora molto lontano, ma la questione che veramente ci preoccupa non è tanto il tempo, i tre anni annunciati e disattesi, quanto capire se sia davvero Rifiuti Zero l’obiettivo del nostro primo cittadino. I silenzi prolungati sulle gravi emergenze connesse ai rifiuti, dalla trasferenza della bellezza di  400.000 tonnellate di rifiuti di Roma che dal 2012 ad oggi sono entrate nell’impianto AMA di Maccarese e del rischio concreto che possano continuare ad entrare per altri lunghi 10 anni, ai ritardi e gli errori madornali ancora irrisolti connessi al passaggio dal cassonetto stradale alla raccolta differenziata porta a porta in buona parte del comune,  alla tariffazione pesante ancora penalizzata da una evasione consistente e dagli alti costi di trattamento dei rifiuti, all’assenza di un progetto complessivo che descriva il ciclo dei rifiuti di Fiumicino, dalla loro produzione allo smaltimento finale e per finire le  necessità di Roma e dell’AMA che ci tengono ancora al laccio insieme ad altri comuni della provincia e della regione… Sono queste le ragioni che ci inducono a pensare che forse l’obiettivo di Montino sia un altro,  quello di realizzare sul nostro territorio un bell’ eco distretto, magari in zona industriale, formalmente a servizio di Fiumicino ma nei fatti calibrato per dimensioni e tipologia impiantistica ad AMA e Roma. Un obiettivo probabilmente concordato e messo a punto su tavoli diversi da quelli di cui ci hanno parlato sino ad oggi e che prevede la dismissione dell’impianto di Maccarese con la sua ricollocazione in altra area. Se così fosse, e ci auguriamo di no, allora ci spiegheremmo i silenzi sul via vai delle migliaia  TIR dell’AMA su via Tre Denari, sulla raccolta porta a porta avviata senza la necessaria campagna di informazione e sensibilizzazione ma utile per poter scrivere sui documenti ufficiali che Fiumicino ha raggiunto il 50% di differenziata…fatta come?bene, male, poco importa perché l’obiettivo non è il ciclo virtuoso ma compiere l’accordo con AMA e Roma con il beneplacito della Città Metropolitana e della Regione Lazio. Oggi la Conferenza dei Servizi convocata presso la Regione Lazio deciderà sul futuro dell’impianto AMA a Maccarese: se verrà rilasciata l’AIA noi continueremo a batterci con tutti i mezzi che la legge ci mette a disposizione. Ci auguriamo che il Sindaco faccia altrettanto e che finalmente scriva l’ordinanza che chiediamo da luglio 2014 a tutela della salute e della incolumità pubbliche.

 

Comitato Rifiuti Zero Fiumicino

 

About Samantha Lombardi 4011 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it