Ladispoli – “Qualcuno ha nostalgia dei cassonetti?

Qualcuno ha nostalgia dei cassonetti pieni di scarti di pesce e di frutta marcia? Con l’estensione a tutto l’ambito comunale della raccolta differenziata sono stati tolti dalle strade 400 cassonetti e 60 campane. Oltre al guadagno di circa 300 posti auto sono scomparsi elementi che, tra il cattivo odore e l’abbandono di buste intorno all’area di collocazione, erano ricettacolo di ogni tipo di rifiuti, dai calcinacci all’umido Era frequente vedere, all’ora della chiusura dei mercati e dei negozi, persone gettare rifiuti di pesce e di frutta andata a male. E questo anche in pieno pomeriggio d’estate: se c’erano topi Nica sicuramente se ne sarà accorto allora. Nei cassonetti della piazza del mercato, a via Trieste e a via Odescalchi, tanto per fare alcuni esempi, dove era impossibile anche solo passarci accanto. In ogni luogo e con ogni tipo di raccolta, i rifiuti vengono tenuti durante il giorno nei contenitori delle singole attività e ritirati la mattina: prima c’era l’ordinanza che si poteva conferire nei cassonetti solo la sera e la mattina, anche se poi molti violavano le norme. A tutto discapito di chi i cassonetti li aveva davanti casa o sotto le finestre. Marco Nica continui pure a difendere la categoria ma collaborando con le istituzioni, per il bene di tutti.

L’Amministrazione comunale

loading...
Informazioni su Ruggero Terlizzi 3135 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it