4 dicembre 2016

Materie plastiche – Allarme Confartigianato: ‘Aumento prezzi mette in ginocchio piccole imprese. Urgono interventi’

“La scarsità di materie prime plastiche e il conseguente aumento dei prezzi stanno mettendo in ginocchio le aziende artigiane e le piccole imprese che operano nel settore gomma-plastica”. A lanciare l’allarme è il Presidente dell’Associazione Chimica-Gomma-Plastica di Confartigianato, Massimo Desideri, il quale denuncia la situazione originata dai ripetuti fermi di produzione (le cosiddette ‘dichiarazioni di forza maggiore’) da parte dei principali produttori europei fornitori di polimeri alla filiera delle aziende trasformatrici.
“Da inizio anno – sottolinea il Presidente Desideri – i fermi di produzione sono stati alcune decine e ciò ha provocato alle nostre aziende forti problemi di approvvigionamento di materiali, soprattutto polietilene e polipropilene, e conseguenti rincari dei prezzi nell’ordine del 60%”.
“Le nostre imprese, che stanno cercando di risollevarsi dalla crisi di questi anni – spiega Desideri – non possono assorbire aumenti di costo e si trovano nelle condizioni di non poter rispettare preventivi e consegne ai clienti”.
Il problema del fermo impianti dei produttori di materie prime plastiche riguarda tutti i Paesi europei e investe tutta la filiera produttiva.
“Per questo – conclude il Presidente Desideri – proponiamo un’azione congiunta di tutte le Associazioni di imprese coinvolte da questo grave problema per sollecitare un rapido intervento risolutore da parte delle istituzioni comunitarie”.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5941 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.