6 dicembre 2016

Rally degli Abeti, Pistoia Corse sul podio con Gasperetti

Ottimi risultati per il sodalizio pistoiese, impegnato in forze sull’asfalto dell’appuntamento di TRN della Montagna Pistoiese. Federico Gasperetti e Federico Ferrari concludono secondi assoluti su Clio R3T, “top ten” per Luca Panzani e Sara Baldacci, su Renault Twingo.

Ha monopolizzato la classifica finale, con risultati che hanno reso ampio merito all’impegno dei propri portacolori sull’asfalto di un appuntamento dall’alto contenuto emotivo. La scuderia Pistoia Corse ha centrato la seconda posizione assoluta del Rally degli Abeti e dell’Abetone – in scena lo scorso fine settimana a San Marcello Pistoiese – grazie alla performance espressa da Federico Gasperetti e Federico Ferrari, chiamati a testare la Renault Clio R3T messa a disposizione da Gima Autosport.

Una condotta volta alla conoscenza della vettura, al centro di una serie di regolazioni messe in atto al fine di migliorarne le prestazioni e contribuire, così, allo sviluppo della stessa. L’equipaggio della Montagna Pistoiese è riuscito ad insediarsi alle spalle del vincitore, confermando un autentico “filotto” di ottimi risultati tra le curve della gara “di casa”.

Obiettivo centrato anche per Luca Panzani e Sara Baldacci, protagonisti di una stagione che li sta premiando nel Campionato Italiano Rally grazie alla leadership nel Trofeo Twingo Top. Per gli alfieri del sodalizio pistoiese, una gara caratterizzata dalla sperimentazione di nuove soluzioni tecniche, archiviata in decima posizione assoluta.

Ottava piazza assoluta per Iacopo Innocenti, protagonista al fianco di Stefano Gaddini su Renault Clio R3. Per l’esperto copilota pistoiese, qualche problema legato ad un non perfetto equilibrio nella scelta del compromesso tra assetto della vettura e tipo di gomme, particolare che non gli ha comunque negato la “top ten”.

Qualche “calo di potenza” di troppo accusato, oltre alla rottura della barra stabilizzatrice della BMW M3 sul finire della gara: nonostante queste problematiche, per Brunero Guarducci e Alessio Migliorati, il Rally degli Abeti ha regalato la sua pedana finale, a conclusione di una prestazione non certo avara di spettacolarità e di ottimi riscontri cronometrici.

Dodicesima piazza assoluta per Giuseppe Tricoli, chiamato ad assistere “alle note” Fabio Pinelli su Renault Clio R3C. Per l’esperto codriver, qualche problema di assetto “patito” dalla vettura d’oltralpe.

Primato nella classe N3 per Massimiliano Cecchini e Luca Guastini, su Renault Clio N3. Ma i portacolori di Pistoia Corse hanno fatto di più, centrando la tredicesima posizione assoluta in un contesto che li ha visti precedere vetture di caratura superiore e confermando un feeling pressoché ottimale con la “duemila” di Gruppo N.

Rientro positivo, ad un anno dall’ultima apparizione rallistica, per Caterina Cecchini. Per la driver pistoiese, la soddisfazione di aver colto un risultato positivo – quarto posto di classe – in occasione del debutto agonistico di Dania Belcastro, alla prima apparizione ufficiale nel ruolo di copilota.

Una condotta inizialmente conservativa, quella della pilota, in virtù di un sostanzioso periodo di inattività, nove anni, intervallati da due sole presenze in gara.

Problemi di natura meccanica (all’impianto frenante ed alla frizione) per Daniele Mangiapane e Giuseppe Lo Scrudato, comunque secondi di classe A7 su Renault Clio Williams.

Prestazione soddisfacente anche per Lorenzo e Cosimo Ancillotti, in gara su Citroen C2 e secondi di classe A6. Per l’equipaggio fiorentino, alcuni problemi legati all’inserimento del limitatore. Un particolare che ne ha rallentato i riscontri, comunque positivi e crescenti. Un impegno sportivo caratterizzato da una costante crescita al volante della francese da 1600 cc.

Di poco fuori dal podio di una gara condotta senza l’ausilio dell’idroguida, Alessandro Chelucci e Matteo Begliomini hanno confermato la loro competitività nel confronto di una delle classi più agguerrite – la A0, da 1150 cc – ponendo ottime basi in proiezione futura.

Successo tra le vetture di classe N0 per Mirco Simoni e Lorenzo Quarta, autori di una leadership mai stata in discussione, sui sedili della Fiat Seicento Sporting.

Vittoria nella classe N2 per Irene Porcu, semifinalista di Italia Rally Talent. Per la giovane copilota, chiamata “alle note” di Daniele Campanaro, su Peugeot 106, la soddisfazione di aver centrato il successo in una classe di alto contenuto tecnico. Un particolare costruito sull’asfalto della prova inaugurale e confermato per le restanti speciali. Seconda posizione, sempre in classe N2, per Andrea Maglioni e Sandro Sanesi, attardati da alcuni problemi all’impianto frenante della loro Peugeot 106 accusati nelle prime fasi di gara. Di poco fuori dal podio Leonardo Marraccini, copilota di scuderia, rientrato con la formula del Super Rally in virtù del ritiro nella prova inaugurale della Peugeot 106 di Daniele Silvestri.

Pedana d’arrivo per la Citroen Saxo N2 di Luca Niccolai e Niccolò Meoni, alla prima apparizione rallistica ufficiale. Per l’equipaggio di Pistoia Corse, la soddisfazione di aver concluso una delle gare più selettive del circuito regionale. Onorificenze da palco anche per la Peugeot 205 di Antonio Deriu e Graziano Bessi, sesti di classe N3.

Amaro ritiro per la Mini Cooper di Maurizio Billocci e Nicolas Corradossi, “fuori causa” nella prova inaugurale per la rottura della turbina, e per Romeo Auteri, “out” nella terza speciale di una gara affrontata sul sedile destro della Renault Clio RS di Mosè Gualandi.

About Giovanni Soldato 2956 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.