11 dicembre 2016

Lago di Canterno – Presto un tavolo con gli enti locali per la gestione dell’area

Il Lago di Canterno è una delle riserve naturali più importanti del Lazio perché ospita una biodiversità incredibile, e può rappresentare una risorsa significativa per il turismo locale.
Per questo ho chiesto alla commissione ambiente di svolgere un’audizione che si è tenuta oggi alla presenza di Comuni, enti come l’Enel che gestisce la centrale idroelettrica che preleva l’acqua dal Lago, Arpa e Legambiente Lazio che da anni si occupa del Lago di Canterno, focalizzando l’attenzione su due questioni che sono alla base dell’esistenza della riserva stessa e cioè l’abbassamento e la qualità delle acque del lago. È stata un’occasione importante perché per la prima volta tutti i soggetti interessati si sono trovati a discutere di queste problematiche del Lago” commenta Cristiana Avenali, consigliera regionale del Partito democratico e componente della commissione ambiente .

“Con questa audizione – continua Avenali – abbiamo avviato un lavoro di controllo e monitoraggio ma anche un percorso che spero ci possa portare, attraverso un confronto constante alla risoluzione di questioni annose e non più rinviabili. Ringrazio quindi il Presidente della commissione Panunzi e l’assessore Refrigeri, che hanno accolto la proposta mia e della Consigliera Bianchi di istituire un Tavolo permanente per programmare un percorso in questa direzione per rendere la Riserva del Lago di Canterno sostenibile, che possa tutelare la biodiversità e le ricchezze naturali di questo luogo”.

La protezione e il rilancio della Riserva di Canterno come di altre aree naturali deve vedere una forte partecipazione degli enti locali. Per questo con la Consigliera Avenali siamo riuscite ad ottenere l’attivazione a breve un tavolo sul tema della Riserva di Canterno. Con il tavolo potranno essere presi in considerazione gli aspetti della gestione, la tutela acque, della biodiversità e del protagonismo dei Comuni.” Dichiara Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo PD.

Sulla situazione attuale dell’area naturale, con la risposta ad un mio question time, – riprende la consigliera Bianchi – ho sollecitato l’Assessore Refrigeri e il Consiglio a sanare il mancato trasferimento della gestione della Riserva dalla Provincia di Frosinone al Parco dei Monti Simbruini, come previsto dalla legge di spending review n.7 del 2014. Grazie agli emendamenti già presentati in Commissione, la questione sarà presto risolta. Questo non vuol dire, come dichiarato da qualcuno, che al momento la riserva non esiste più. Il problema sta solo nel chiarire chi ha il compito di gestire un’area tra le più pregiata del Lazio.”

About Ruggero Terlizzi 2881 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it