8 dicembre 2016

Bracciano – Il Consiglio comunale approva il rendiconto finanziario 2014

E’ stato approvato nel corso dell’ultima seduta del Consiglio comunale di Bracciano il rendiconto finanziario per l’esercizio 2014. Ad illustrare il provvedimento, sul quale si è registrato il parere favorevole del Collegio dei Revisori, il vicesindaco Gianpiero Nardelli con delega al Bilancio.

I macronumeri indicano una somma di 16.641.415,29 euro per le entrate correnti del 2014. Registrato un lieve calo dell’autonomia finanziaria che si attesta all’82,03 per cento. Ammontano al 38,22 per cento del gettito stimato Imu comunale del 2013 le trattenute statali a titolo di fondo di solidarietà comunale per una somma pari a 544.858 euro. Tra le entrate calano i proventi diversi per la chiusura di Cupinoro in quanto gli introiti per disagio viario e disagio ambientale sono calcolati solo per gennaio 2014.

Tra le somme in entrata si registrano 100.634 per attrezzature per biblioteca, archivio storico e museo e per creare il nuovo accesso al bookshop museale.

Il livello di spesa registra un aumento passando a 16.727.542 euro. “Ciò – ha spiegato il vicesindaco – nonostante siano state adottate misure con la riduzione del 5 per cento dei costi di mensa, scuolabus, servizi sociali domiciliari, locazione immobili, il dimezzamento delle indennità degli amministratori nel periodo giugno-dicembre 2014. L’aumento delle uscite – ha detto ancora Nardelli – si deve all’iscrizione tra la spesa corrente dei costi dei servizi dell’Accordo di Programma RM F3 che prima figurava nei servizi per conto terzi, oltre che dei maggiori costi per lo smaltimento dei rifiuti”.

Aumentate le spese per il contrasto al randagismo passate da 80.366 del 2013 a 117.963.27 del 2014.

I numeri del rendiconto finanziario illustrati da Nardelli indicano inoltre una pressione finanziaria di 700,88 a cittadino. Cresce per aumento della Tasi la pressione tributaria che passa dai 474,9 euro del 2013 ai 546,67 del 2014. Nella stesura del rendiconto si è tenuto conto delle linee guida della Corte dei Conti per quanto riguarda i residui, attivi e passivi. La gestione dell’esercizio finanziario 2014 si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 765.407,18 euro.

“L’ente – ribadisce il sindaco Giuliano Salachiude con un risultato di amministrazione in avanzo per 765.407,18 e con un risultato di gestione pari a255.765,09, euro rispettando i vincoli imposti dal patto di stabilità interno per circa 84.000 euro. Dopo i buoni risultati del rendiconto 2014, ora – aggiunge Sala – ci aspetta una ulteriore prova, sicuramente complicata considerati i tagli agli enti locali, che riguarda il Bilancio di Previsione 2015 che, a norma di legge, dovrà essere approvato entro il 31/07/2015. Un plauso da parte mia va al vicesindaco-assessore al Bilancio Gianpiero Nardelli, che si è cimentato nella nuova materia delegata del bilancio, con passione e competenza”.

About Giovanni Soldato 2964 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.