4 dicembre 2016

Bracciano – I chiarimenti del Sindaco Sala su Cupinoro e Bracciano Ambiente

 

“La questione della Bracciano Ambiente è molto articolata, complessa ed ancora del tutto aperta”. Così il sindaco di Bracciano Giuliano Sala nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale del 3 giugno scorso in risposta alla richiesta di chiarimenti proveniente dai consiglieri di minoranza. In particolare il sindaco ha riferito in merito alla procedura di fallimento pendente presso il Tribunale di Civitavecchia.

“Precisando che è ancora al vaglio della magistratura l’ammissibilità della richiesta di fallimento presentata dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, nella udienza di oggi – ha detto il sindaco Sala – è stato presentato un concordato preventivo in bianco che dovrebbe assegnare alla ricorrente Bracciano Ambiente almeno 60 giorni per la presentazione del concordato, del piano e della documentazione necessaria alla valutazione della richiesta. Certamente la riuscita del piano è condizionata dall’effettiva erogazione da parte della Regione Lazio dell’importo di oltre 10.000.000,00 di euro come previsto nella DGR n. 317 del 2014. Ad oggi tuttavia – ha sottolineato ancora il sindaco –   poiché detta somma proviene dal fondo previsto per la bonifica dei siti inquinati, attendiamo di verificare quali siano le modalità di erogazione, in quanto Cupinoro, ad oggi non risulta essere un sito inquinato. Tra le questioni pendenti c’è in campo anche il completamento dell’iter avviato in Conferenza dei Servizi che dovrà portare all’approvazione del progetto di  conformazione morfologica e di capping presentato dalla Bracciano Ambiente, la cui approvazione definitiva permetterà l’emissione da parte della Regione Lazio, del decreto di chiusura definitiva della discarica.

E’ importante chiarire che il progetto della Municipalizzata, per motivi tecnici, comprende la proposta di chiusura dell’intero sito coltivato, ma i costi della gestione post operativa del bacino di metri cubi 1.800.000 autorizzato e gestito da privati sino al 2004, non potranno  certamente essere a carico della Bracciano Ambiente. Una situazione complessa, come si può vedere”, ha commentato Sala.

Il sindaco Sala in relazione alla richiesta di chiarimento circa l’affidamento del servizio di Raccolta Rifiuti alla Bracciano Ambiente, ha sottolineato come l’attuale situazione della municipalizzata, che oggi ha come unica attività  la gestione di servizi pubblici locali del Comune di Bracciano che ne costituisce anche  l’unico introito, permetterebbe l’affidamento  in house.

About Emanuele Bompadre 8223 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.