5 dicembre 2016

Roma – Minacciate dagli ex conviventi, arrestati per stalking dalla polizia

Sono due le donne vittime di “stalking”, soccorse dagli agenti della Polizia di Stato in due diversi episodi. Il primo si è verificato nella mattinata di domenica, nella zona della Garbatella.

Le pattuglie presenti in zona, hanno ricevuto una chiamata dalla sala operativa della Questura che ha segnalato loro una donna aggredita sotto casa dal suo convivente e che, per sfuggire all’uomo si era rifugiata in un vicino locale.

Giunti prontamente sul posto, gli agenti del Reparto Volanti e Commissariato Colombo hanno subito individuato la vittima che è apparsa spaventata, mentre si udivano le urla di un uomo provenire dalla cucina dell’esercizio commerciale. L’uomo raggiunto dagli agenti, molto agitato, presentava delle ferite da taglio sulla mano sinistra.

I poliziotti, dopo averlo calmato lo hanno convinto ad uscire dal locale, identificato per P.F., 42enne, romano, ha dichiarato di aver litigato con la sua compagna per futili motivi, che sommati alle tensioni che già c’erano tra di loro, erano sfociati in un’ aggressione nei confronti della compagna e che successivamente si era ferito alla mano urtando alcuni coltelli che erano sul bancone del locale.

Intanto la vittima ha dichiarato agli agenti, che sin dalle 7.00 di mattina, il suo m ex le aveva fatto numerose telefonate, minacciandola e intimandole di spostare subito la sua moto parcheggiata regolarmente nei pressi dell’abitazione di P.F . L’uomo inoltre, le aveva inviato numerosi messaggi di minacce nei suoi confronti e dei suoi famigliari.

La donna, quindi spaventata, aveva accettato di andare a spostare il veicolo. Quì è stata aggredita dall’ex-compagno che la stava aspettando e che ha tentato di spingerla all’interno della sua auto. La donna però è riuscita a divincolarsi e a rifugiarsi nel locale seguita dall’uomo, dove dopo una colluttazione, sono stati separati dal titolare.

La vittima, accompagnata nel vicino ospedale, dopo le cure mediche è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni. In sede di denuncia, ha dichiarato agli agenti, che durante la relazione con l’uomo, durata pochi mesi, vi erano stati numerosi episodi di aggressioni e violenza, mai denunciati per paura di ritorsioni nei suoi confronti e dei suoi famigliari, motivo per cui non riusciva a interrompere la relazione.

Alla fine degli accertamenti, P.F., è stato arrestato per il reato di atti persecutori e denunciato per lesioni personali. Il secondo episodio è avvenuto qualche ora dopo, nella zona di Fidene.

Anche in questo caso la vittima per sfuggire alle violenze del compagno si è rifugiata in un locale. I poliziotti del Commissariato di zona e del Reparto Volanti allertati dalla Sala Operativa, sono entrati nel locale dove sono stati contattati dalla vittima che, terrorizzata, indicava un uomo seduto all’esterno che la fissava minaccioso.

L’uomo accortosi che la polizia era stata chiamata dalla donna, è andato in escandescenze e si è scagliato contro la donna minacciandola di morte. Gli agenti prontamente sono intervenuti interponendosi tra i due ed entrando in colluttazione con l’uomo che ha cominciato a minacciare anche i poliziotti.

Dopo una breve colluttazione gli agenti hanno bloccato l’uomo, che identificato per V.F., 47enne, romano è stato accompagnato negli uffici del Commissariato Fidene –Serpentara per gli ulteriori accertamenti. Nella colluttazione è rimasto ferito uno degli agenti.

La donna intanto ha denunciato ai poliziotti che da tempo tentava di interrompere la relazione con l’uomo, che era un suo vicino di casa e che la minacciava di morte in continuazione, perchè non voleva interrompere il rapporto. Nel pomeriggio di ieri, appena uscita da casa aveva incontrato il suo aguzzino, e terrorizzata dalle minacce, si era rifugiata in un bar, inseguita dall’uomo. La donna, che si trovava in uno stato di forte agitazione, è stata accompagnata presso il vicino ospedale dove veniva diagnosticata una prognosi di 20 giorni.

Pertanto alla fine degli accertamenti, anche V.F. è stato arrestato dalla Polizia di Stato per il reato atti persecutori, lesioni, resistenza e minacce.

About Sara Mairaghi 1226 Articoli
Sara Mairaghi, chitarrista per passione e hobby, dopo aver lavorato come free lance per alcuni siti web, è approdata presso Il Tabloid Motori dove gestiva la parte social del sito. Vista la sua passione per qualsiasi tipo di evento festaiolo e alla moda, cinema e spetacolo, nel settembre 2014 ha preso in carico la categoria Intrattenimento ed Eventi de Iltabloid.it