9 dicembre 2016

Ecco il Frecciarossa 1000, Milano-Roma in 3 ore

Non è un caso che il primo esemplare sia stato dedicato a Pietro Mennea: Roma-Milano in due ore e 55 minuti. Si presenta così il Frecciarossa 1000, a nove giorni dalla sua entrata in servizio il 14 giugno. Le porte del treno sono state aperte stamattina in anteprima a stampa e rappresentanti delle istituzioni italiane ed europee per un viaggio A/R dalla stazione Termini a Milano Centrale. Ad accompagnarli, l’amministratore delegato del Gruppo Ferrovie dello Stato italiane, Michele Mario Elia e l’amministratore delegato di Trenitalia Vincenzo Soprano. “E’ una giornata importante per ferrovie- ha detto Elia, all’arrivo a Milano- Il Frecciarossa 1000 rappresenta l’eccellenza italiana nel mondo del trasporto ferroviario: un made in Italy integrato tra infrastruttura e treno che consente a noi di essere qualificati come quelli che attualmente realizzano in Europa il miglior servizio sull’alta velocità. E’ un treno incredibilmente performante, che può raggiungere i 400 km/h”. Sebbene sia stato progettato per una velocità massima di 400 km/h e una velocità commerciale di 360 km/h, il Frecciarossa 1000 è attualmente ammesso all’inserimento in servizio per i 300 km/h, il limite imposto in questa prima fase al treno dall’Agenzia nazionale della sicurezza ferroviaria. L’ad Elia però conta “di poter viaggiare già entro dicembre 2015 a 350 km/h, dopo aver effettuato nuove prove di velocità in autunno”.
Frutto di un investimento di 1,6 miliardi di euro da parte di Trenitalia, il Frecciarossa 1000 vanta un’accelerazione di 0,7 m/sec2 – che gli consente di passare da zero a 300 km/h in quattro minuti – e un sistema a trazione distribuita, con 16 carrelli su otto carrozze. E’ inoltre il primo treno ad alta velocità al mondo ad avere ottenuto la certificazione di impatto ambientale (Epd), perché, oltre ad essere stato realizzato con materiale riciclabile, riesce a contenere in 28 grammi l’emissione di CO2 a passeggero chilometro. Ad oggi sono sei i Frecciarossa 1000 consegnati dalle aziende costruttrici (AnsaldoBreda e Bombardier) a Trenitalia: a partire dal 14 giugno i convogli effettueranno otto collegamenti giornalieri no-stop tra Roma e Milano, di cui sette avranno come partenza o destinazione Torino e quattro invece Napoli. Entro dicembre 2015 i convogli saliranno a 18-20, mentre la consegna dell’intera commessa si completerà nei primi mesi del 2017. Con la loro espansione, gli attuali Frecciarossa 500 potrebbero essere riconvertiti su altre linee quali l’Adriatica e la Tirrena. I clienti potranno scegliere tra quattro diversi livelli di servizio e avranno a disposizione 457 posti, di cui due per passeggeri a mobilità ridotta.
Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.