9 dicembre 2016

Trofeo Scarfiotti: Civm il migliore è Faggioli

Le due salite di prova del 25° Trofeo Lodovico Scarfiotti hanno presentato un efficace Simone Faggioli, che ha prevalso sempre con il miglior tempo, avvicinandosi al suo stesso record della scorsa edizione. Con la Norma, quest’anno gommata Pirelli, dovrà dimostrarci se questa accoppiata tecnica può dare di più della precedente stagione. Se il pluricampione risulta il favorito per la gara di domani su due manches, c’è grande incertezza per gli altri gradini del podio dell’assoluta. Il cosentino Scola, il trentino Merli e l’orvietano Fattorini risultano infatti racchiusi in un paio di secondi, con a seguire il sardo Magliona, quinto e migliore del gruppo CN. Il trentino Christian Merli ha il potenziale giusto per avvicinare il crono di Faggioli, ma ha affrontato le prove con la giusta cautela prima di giocarsi tutte le carte nelle due gare di domani. Reduce da un incidente ad Orvieto, Merli ha ripreso in mano la vettura del costruttore Osella tutta da sviluppare, oltretutto con un motore inedito, l’inglese RPE di derivazione motociclistica. Il pesarese Sbrollini su Lancia Delta Evo è risultato il migliore del gruppo E1 Italia, e negli altri hanno prevalso il fasanese Leogrande (Porsche 996) nel gruppo GT, il teramano Gramenzi (Alfa Romeo 155 V6) tra le E2S, l’aquilano Ghizzoni (Honda Civic) nel gruppo A, il sorrentino “O’Play” (Mitsubishi Lancer) nel gruppo N, il pescarese Chiavaroli (Honda Civic) nel gruppo Racing Start Plus e il bresciano Novaglio su Mini Cooper S nella Racing Start. Il miglior pilota marchigiano è risultato il maceratese Francesco Carini su Osella Pa21S, mentre tra le sei donne al volante la miglior prestazione è stata segnata dalla 21enne milanese Rachele Somaschini su Mini Cooper S, testimonial per la ricerca sulla fibrosi cistica. Una giornata passata in archivio sotto il sole splendente, senza grossi problemi lungo il percorso. L’accostamento storiche-moderne, piaciuto ai più, ha visto una giornata di prove particolarmente intensa, durante la quale i 180 concorrenti verificati hanno avuto l’opportunità di salire due volte per un esauriente contatto con il difficile ed affascinante percorso sui Monti Sibillini. Questa formula, una novità voluta fortemente dal presidente Ruffini dell’AC Macerata, ha permesso di coinvolgere ancora di più la città di Sarnano, con un occhio dedicato al mondo motoristico di ieri e di oggi. La gara CIVM di domani, per l’assegnazione del 25° Trofeo Scarfiotti prenderà il via alle ore 9 con gara1, mentre gara2 si svolgerà nel primo pomeriggio una volta ridiscese le vetture protagoniste della gara di Campionato Italiano Salita Autostoriche.

Classifica assoluta delle prove: 1° Faggioli (Norma M20FC-Zytek) in 3’49”28; 2° Scola (Osella Pa2000-Honda) 3’47”55; 3° Merli (Osella Fa30 Evo-RPE) 3’57”74; 4° Fattorini (Osella Pa2000 Evo) 3’59”43; 5° Magliona (Osella Pa21S Evo) 4’09”27; 6° Moratelli (Osella Pa2000) 4’09”28; 7° Picchi (Lola-Honda) 4’10”96; 8° Lombardi (Osella Pa21S Evo) 4’12”55; 9° Ligato (Osella Pa21S) 4’14”55; 10° De Gasperi (Lola B99/50-Zytek) 4’19”11.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5987 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.