6 dicembre 2016

Calcio – Serie D, chiusa la stagione l’Ostiamare fa i conti

Chiusa la stagione, in maniera definitiva, il 17 Maggio scorso, a Budoni, nel playoff disputato contro la formazione sarda, possiamo mostrarvi alcune delle principali cifre biancoviola di questa stagione agonistica in Serie D, terza consecutiva dal ritorno tra i Dilettanti e prima annata con in panchina l’ex Anzio, Roberto Chiappara.

L’ Ostiamare ha dunque terminato il campionato regolare al 5° posto, con 55 punti, frutto di 16 vittorie, 7 pareggi e 11 sconfitte (58 gol fatti e 30 subiti) . 32 punti di questi sono stati conquistati tra le mura amiche dell ‘ Anco Marzio, dove i ragazzi di Ostia hanno conquistato ben 10 vittorie su 17 sfide (solo Lupa, Viterbese ed Olbia meglio dei gabbiani lidensi, ndr). 37 le reti realizzate (5^ miglior attacco casalingo) e solamente 16 subite (4^ miglior difesa casalinga, insieme ad Arzachena e Sora). In trasferta 18 i punti totalizzati dalla formazione biancoviola, con 6 successi, 21 reti fatte e solo 14 subite ( 2^ miglior difesa esterna dopo quella della Lupa Castelli, che ha subito una rete in meno).

Grande score di punti (24 su 27) dall’esordio di Palestrina, il 6 Settembre scorso, alla 9^ giornata , del 2 Novembre, che ha visto i lidensi espugnare il Biagio Pirina di Arzachena. 8 le vittorie su 9 incontri , con il solo passo falso di Isola Liri, 26 le reti fatte e solo 6 quelle subite nel grande inizio di stagione. Nella seconda tornata, invece, nel mese di Gennaio piccolo record lidense le 3 vittorie in una settimana : dal poker di Anzio del 18 Gennaio 2015 al 2 a 0 al Palestrina nella ripetizione del match (21 Gennaio), al medesimo risultato inflitto all’ Isola Liri il 25 successivo, per un totale di 8 reti fatte e una sola subita. Infine non va dimenticata la vittoria del Rocchi (2 Aprile 2015), contro la Viterbese, prima storica affermazione per i lidensi nella Tuscia gialloblù.

La sfida laziale-sarda per i colori biancoviola si chiude con 16 punti su 30 a disposizione : 4 vittorie (in casa con Olbia, Nuorese e Selargius, fuori casa contro gli smeraldini dell’ Arzachena), 4 pareggi (A Budoni, a Nuoro, al Virgilio Porcu di Selargius e all’ Anco Marzio contro i ragazzi dell’ Arzachena) e 2 sconfitte (a Olbia, e in casa contro il Budoni di Raffaele Cerbone).
Passando ora ai protagonisti della stagione, i nostri atleti biancoviola della Prima Squadra, non possiamo che partire, in questa carrellata di cifre, da Andrea Costantini, recordman di presenze e di minuti in quest’annata calcistica: 34 le gare totali (31 in Campionato, 2 in Coppa Italia LND e 1 nel playoff post-season) disputate dal biancoviola, con 2965 minuti giocati e 5 reti realizzate (terzo marcatore stagionale per l’ Ostiamare). Il difensore, classe 1985, bravo nel suo reparto e micidiale negli inserimenti offensivi, ha prevalso di pochissimo su Marco Angeletti, uno dei grandi acquisti di quest’anno, presente in 29 sfide di torneo regolare, le 3 gare di Coppa e il playoff (con gol) di Budoni, per un totale di 2950 minuti. Per l’ex Anzio, classe 1986, lo speciale record relativo al Girone di Andata con le 16 presenze su 17 totali .

Sempre dall’ Anziolavinio arriva l’altra bella notizia di quest’annata. Parliamo di Christian Massella, che ha giocato 2765 minuti di quest’annata (30 presenze in campionato regolare, 2 in Coppa e 1 nel playoff) laureandosi capocannoniere biancoviola con 19 reti . A completare il podio c’è l’altro fuoriclasse lidense classe 1989, Daniele Piro, che ha messo segno 11 reti, giocando 2450 minuti per la bellezza di 31 presenzi totali (29 in campionato, 1 in coppa e 1 nella gara di Budoni). In attacco buon rientro sui campi, nella seconda parte di stagione, per Loreto Macciocca, fermato a lungo dall’infortunio patito nel precampionato. 1130 minuti giocati, 19 presenze in campionato (+1 nel playoff) e 4 reti realizzate.

Tra i più presenti il “Puma” della mediana Adriano D’Astolfo, che con fascia di capitano al braccio è stato presente in 30 gare di campionato su 34 , alle quali poi vanno aggiunto altre due presenze (1 in Coppa e 1 nel playoff) per un totale di 2510 minuti giocati. Grande rendimento per il mediano dell’ Ostia, alla sua quarta stagione nella Prima Squadra lidense, e cresciuto calcisticamente nella squadra di Via Amenduni. Buona l’annata anche dell’esperto difensore Martinelli, vicecapitano classe 1982, che ha giocato 2040 minuti (24 presenze in campionato, 3 in coppa e 1 nel playoff) realizzando anche 3 reti. 880 minuti e 15 presenze in campionato, 3 in coppa e 1 nella gara post-season per Riccardo Trippa, il tractor biancoviola classe 1993.

Se la difesa lidense ha fatto tanto bene in quest’annata lo si deve in buona parte al “comandante” Danilo Piroli, classe 1989, tra i migliori in assoluto di questa stagione con i 29 gettoni nel campionato regolare, 2 in coppa e quella finale nel playoff in terra sarda. Ben 2760 i minuti giocati dal bravo difensore biancoviola. Tra i portieri il più presente Filippo Travaglini, classe 1994, con 16 gettoni (+ 1 in coppa e 1 nel playoff) per un totale di 1580 minuti, 13 quelli di Saccucci e 5 infine le presenze di Marco Ludovici.
Sempre in tema di difesa, ma passando ai giovani gabbiani in età di lega, il primatista in presenze e minuti è stato il “Red” biancoviola, Matteo De Nicolò, classe 1995, frenato nel finale di stagione dall’infortunio alla clavicola rimediato a Pomezia contro il Terracina. Per lui 28 gettoni in campionato e 2 in coppa per la bellezza di 2490 minuti disputati . Bene anche un altro ’95 alla sua prima stagione a Via Amenduni, Tommaso Maestrelli, che dopo l’esordio di Isola Liri, ha regalato grandi prestazioni per una stagione conclusa con 28 presenze in campionato + 1 nel playoff, 2130 minuti giocati e 3 reti realizzate. 19 le presenze (+3 in coppa, totale 1060 minuti) di un altro ’95 di valore, alla prima annata ad Ostia, Alessandro Biagiotti, notevole l’apporto anche di un cavallo di ritorno, dagli States, Andrea Barbieri, il quale ha totalizzato da Aprilia in poi (ovvero dalla 21^ giornata di campionato) ben 10 presenze (+ quella del playoff) per un totale di 925 minuti di corsa e intensità al servizio della squadra. 705 minuti, 16 presenze in campionato e 2 reti le statistiche relative ad un altro talentuoso ’95 Alessio Palazzini.

Scendendo ancora di più va sottolineata la stagione del difensore ’96 Marco Cesaretti, protagonista 19 volte in campionato (2 gare in coppa e 1 nel playoff) con 1630 minuti al suo attivo. E infine, ricordando i 7 esordi stagionali in Serie D ( Simone e Davide Ferri, Emanuele Breda, Riccardo Giorgini, Alessio Quattrotto e Flaviano Fraschetti ) per i ragazzi del ’97, segnaliamo l’impatto positivo di Flaviano Fraschetti che, dopo aver assaporato la gioia del battesimo (da titolare) tra i Dilettanti ad Olbia, l’8 Marzo scorso, nella 25^ giornata di campionato, ha collezionato 7 presenze in totale con 407 minuti giocati e un gol, il primo in Serie D, realizzato contro l’ Astrea all’ Anco Marzio, nella gara che ha chiuso la regular season.

Insieme a lui, bene Alessio Quattrotto e Simone Ferri, che dopo aver fatto bene con la Juniores (anche nelle file della Rappresentativa del Girone G di Francesco Statuto con la vittoria sfumata ai rigori nella finalissima della Juniores Cup, ndr), hanno esordio tra i Dilettanti, il primo contro la Lupa Castelli Romani all’ Anco Marzio, il secondo contro la formazione castellana a Rocca Priora nel girone di ritorno. Complimenti e In bocca al lupo a tutti i ragazzi dell’Ostiamare per quanto fatto di buono quest’anno e per l’annata che verrà, al Mister Chiappara, al suo vice Daniele Berretta, al prof Matalone, preparatore atletico, e a Tonino Davì, preparatore dei portieri.

Riccardo Troiani