4 dicembre 2016

Anguillara – Cave di basalto, Sergio Manciura chiede chiarezza

“Il gioco delle tre carte sembra diventato il passatempo preferito dalla Disamministrazione Pizzorno: da prestigiatori provetti ed esperti, con una mano ricorrono al Tar Lazio per evitare lo scempio delle cave di basalto sul territorio, con l’altra, alla prima diffida regionale di Zingaretti firmano la convenzione nonostante l’udienza di merito sia stabilita per il prossimo dicembre ”.

Commenta così il capogruppo di ScegliAmo Italia Sergio Manciuria, la convenzione firmata lo scorso 30 Aprile dal nuovo responsabile dell’area, che autorizza l’avvio dei lavori a ridosso del centro commerciale Paolucci per una nuova cava di basalto verso il quartiere di Colle Sabazio-Ponton Elce.

“Siamo letteralmente disgustati da questo atteggiamento supino e per certi versi complicerileva il responsabile sabatino –  verso una Regione Lazio a guida democratica che tutela l’ambiente a fasi alterne e contro la volontà di un intero territorio: è bastata la sola diffida di nominare un commissario ad acta, che il primo cittadino ha preferito calarsi le braghe e non aspettare il decorso della sentenza del tribunale amministrativo per la quale la data è già fissata. Altro aspetto vergognoso, il totale silenzio degli assessori Bianchini e Stronati senza investire del problema l’assemblea sabatina che compattamente aveva votato no alle nuove cave “.

“Certo Pizzorno vorrà giustificarsi con la cittadinanza nascondendosi dietro la clausola convenzionale che in caso di vittoria al Tar – ma solo con sentenza passata in giudicato – obbligherà la società concessionaria a ripristinare lo stato dei luoghi. Nel frattempo – si chiede il consigliere – chi risarcirà lo scempio ambientale ed i danni perpetrati verso i cittadini residenti?  Noi da ricorrenti abbiamo diffidato  il Comune  e chiesto al TAR di unificare i giudizi, ma senza la convinzione sincera dell’intera classe politica sabatina presto ci troveremo da paese a vocazione turistica a paese a vocazione speculativa per le cave. La cittadinanza è avvisata – conclude Manciuria – e il prossimo campo di battaglia,  nonostante le mozioni velleitarie  approvate in Consiglio, verterà sulla diffida regionale e sulla cessione dell’acqua ad ATO2 dove siamo certi che Pizzorno adotterà lo stesso giochetto . #ORAOMAIPIU’  va a casa e prima #ANGUILLARASVOLTA.”. 

PRESIDENTE ScegliAmo Italia  Sergio MANCIURIA