5 dicembre 2016

‘Birrovia’, tutti i birrifici artigianali in una app

Nasce la prima guida italiana di selezionati microbirrifici raccolti in itinerari e divisi per regioni. E’ ‘Birrovia‘, ora disponibile per iOS e Android che non è una semplice applicazione, ma una guida nazionale che consente una rapida ricerca tra più di 130 microbirrifici selezionati, raccolti in più di 40 itinerari e divisi per regioni, capace di valorizzare e supportare la crescita economica di questo settore. Nel 2004 i microbirrifici in Italia erano poco più di una trentina, nel 2008 ce n’erano già quasi 200, oggi esistono oltre 600 piccole realtà artigianali. Dal punto di vista economico 10 anni fa il settore rappresentava lo 0,2% delle vendite, adesso rappresenta il 2,8%. Un comparto in crescita, che vede la quasi totalità degli imprenditori sotto i 35 anni, che troverà in Birrovia una vetrina e uno strumento utile ad accrescere il proprio business. Birrovia, con la sua grafica semplice e intuitiva, è la compagna ideale per la pianificazione di viaggi tra le periferie di grandi città e meravigliosi aziende agricole, alla scoperta di mestieri e uomini che lavorano con occhio artigiano e mano paziente alla produzione di una birra di qualità, fiore all’occhiello del nostro Paese. Ogni birrificio ha una scheda dettagliata con informazioni su: mastro birraio, produzione, orari delle degustazioni e visite, oltre ai consigli per assaggiare le migliori birre.
‘Birrovia’ viene costantemente aggiornata grazie al lavoro dello staff. L’App infatti ha l’obiettivo di crescere sempre di più, con l’inserimento di nuovi itinerari e nuovi birrifici. Sia che si tratti di grandi città che di realtà più piccole del nord o sud Italia, l’App suggerisce alcune vere e proprie esperienze dove poter degustare e acquistare birra di assoluta qualità. Qualche esempio? Ecco alcuni estratti:

– BIRRIFICIO GRIGNE’, Corropoli [TE]. Grignè, primo birrificio agricolo in terra abruzzese, realizza 7 birre artigianali con una capacità produttiva annua di 35.000 bottiglie. Fondata nel 1940 a Corropoli, ha affiancato lo storico amore per farine e cereali alla passione per la birra. Il nostro consiglio è di provare la Casta [5,6%], chiara in stile weiss che presenta note di crosta di pane e sentori fruttati, il tutto in un corpo morbido coronato da una schiuma compatta e cremosa.

– BIRRIFICIO ROCCA DEI CONTI, Modica [RG]. Birrificio di Modica che nel 2015 ha vinto il premio come miglior birra dell’anno, famoso per l’utilizzo di materie prime locali, dall’uva zibibbo alle scorze d’arancia, dallo zenzero alle carrube e al coriandolo. Noi vi consigliamo la Trisca [4,5%], blanche dalle note agrumate fresche ed eleganti, assolutamente da non perdere.

– BIRRIFICIO TORINO, Torino. Aperto dal 2001 oggi è uno dei locali più noti della città. La filosofia alla base di questo birrificio è semplice: produrre birre di qualità, adatte al gusto del grande pubblico ma capaci di mettere in risalto le caratteristiche distintive del territorio. La nostra preferita è La Speziata [4,2%], una blanche rivisitata che aggiunge al gusto tradizionale sentori di zenzero e pepe rosa.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5947 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.