8 dicembre 2016

Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2015: vincitori raggianti al tradizionale Classic Weekend sul Lago di Como

Con una suggestiva parata di tutte le automobili e motociclette che hanno partecipato ai concorsi di bellezza e la nomina dei premiati di questo anno, nel tardo pomeriggio di domenica si è concluso, in presenza di migliaia di spettatori, uno splendido Classic Weekend sul Lago di Como. Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este ha nuovamente confermato la propria posizione eccezionale nell’ambito delle manifestazioni esclusive dedicate a veicoli d’epoca. Per due giorni, i protagonisti sono state preziose vetture classiche e Concept car dall’immagine inconsueta. Il motto “Seventies Style – The Jet Set is back“, insieme a un cielo sereno e temperature miti, a numerose mostre tematiche e gli highlight del programma, ha offerto lo sfondo perfetto per un fine settimana indimenticabile.

Dulcis in fundo: con il Trofeo BMW Group, la Giuria di esperti ha conferito il premio “Best of Show“, che marca la coronazione dell’evento, all’Alfa Romeo 8C 2300 Spider del 1932. Il voto del pubblico che seleziona il vincitore della Coppa d’Oro Villa d’Este è andato alla Ferrari 166M Barchetta del 1950. Nella Classe “Concept Cars and Prototypes“ la Bentley Exp 10 Speed Six Coupé è stata onorata con il Concorso d’Eleganza Design Award. Questo anno è stato organizzato per la quinta volta anche il Concorso di Motociclette, una gara di bellezza di motociclette storiche. La moto vincitrice, una Münch-4 TTS-E del 1973, ha ottenuto il Trofeo BMW Group Motociclette.

Molto applauso dal pubblico di esperti di tutto il mondo
Anche questo anno, i parchi e le aree verdi del Grand Hotel Villa d’Este e della vicina Villa Erba hanno confermato di essere lo scenario perfetto per accogliere l’esclusiva e tradizionale manifestazione dedicata alle automobili e motociclette d’epoca. Visitatori di tutto il mondo hanno accompagnato con tanti applausi le parate dei veicoli in competizione: non sono stati valutati solo l’eleganza e l’estetica delle rarità su due o quattro ruote ma anche l’originalità dei prototipi e delle Concept car.

Mostre tematiche dedicate al motto Seventies Style
All’atmosfera suggestiva hanno contribuito anche le varie mostre tematiche e il motto dell’evento “Seventies Style“. L’anniversario “90 anni Rolls-Royce Phantom” è stato celebrato con una Classe speciale del concorso di bellezza. Il tema de  gli anni Settanta è stato ripreso da una mostra tematica, dedicata ai 40 anni della BMW Serie 3 e all’esposizione di selezionate BMW Art Car. La mostra comprendeva i primi quattro esemplari del progetto unico, in cui l’arte e l’automobile formano insieme una simbiosi straordinaria, nonché l’ultimo esemplare della collezione, composta complessivamente da 17 vetture. Nel 1975, Alexander Calder aveva dipinto una vettura da corsa BMW. Nella stessa decade seguirono opere d’arte su ruote di Frank Stella, Roy Lichtenstein e Andy Warhol. Nel 2010 Jeff Koons creò il modello più recente della BMW Art Cars Collection. Tutte le cinque Art Car esposte a Cernobbio hanno partecipato alle famose 24 Ore di Le Mans.

Un ponte che riunisce il passato, il presente e il futuro
La storia del Concorso d’Eleganza Villa d’Este iniziò nel 1929, quando proprio qui ebbe luogo un concorso di bellezza di automobili. Questo anno, l’esclusivo appuntamento è stato organizzato per l’undicesima volta da BMW Group Classic e il Grand Hotel Villa d’Este. Sul Lago di Como, non vengono presentate solo vetture d’epoca particolarmente preziose e rare, ma la manifestazione getta anche un ponte tra il passato, il presente e il futuro del design automobilistico. Questo lo si riconosce in modo meraviglioso nei disegni futuristici dei prototipi e delle Concept car e viene sottolineato ogni anno anche dagli studi BMW fuori concorso.

Anteprima mondiale di due Concept car BMW
Questo anno, il BMW Group ha presentato due Concept car che hanno destato molta attenzione. Con la BMW 3.0 CSL Hommage il BMW Design Team ha creato uno studio assolutamente unico che rende onore all’icona classica BMW Coupé degli anni Settanta, la BMW 3.0 CSL. “Con le nostre Hommage Cars esprimiamo l’orgoglio per le nostre origini e, contemporaneamente, illustriamo l’importanza del passato per il nostro futuro.

Nella BMW 3.0 CSL Hommage ci inchiniamo davanti al lavoro che i nostri ingegneri hanno realizzato nella BMW 3.0 CSL a livello di lightweight design e di prestazioni di guida. Il modello Hommage traduce il carattere della vettura di allora nella forma del lightweight design intelligente e dei materiali moderni dei nostri tempi, vestendolo con una linea nuova, emozionante”. Adrian von Hooydonk, Responsabile di BMW Group Design, illustra così l’approccio perseguito nella BMW 3.0 CSL Hommage.

Dato che il Concorso d’Eleganza Villa d’Este rende onore anche alla bellezza su due ruote, BMW Motorrad vi ha contribuito con una seconda première mondiale: con la BMW Motorrad ”Concept 101“ il BMW Motorrad Design Team ha presentato un’interpretazione completamente nuova di Tourer: elegante, esclusiva, estroversa e composta dalla pura forza. Ispirandosi al motto: “The Spirit of the Open Road“ è nata una moto a sei cilindri potente, emozionante e altamente esclusiva che trasforma ogni uscita in un’esperienza unica.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.