7 dicembre 2016

Mondiale SBK – Donington, quinto e nono posto per Badovini

Si sono disputate ieri sul circuito di Donington Park in U.K. le due gare valide per il sesto round del campionato mondiale eni FIM Superbike.

Nelle prove il BMW Motorrad Italia SBK Team ed il suo pilota Ayrton Badovini, hanno dimostrato di aver compiuto grandi progressi nello sviluppo della nuova S 1000 RR in versione 2015 e solo una scivolata nelle libere di ieri, ha ostacolato il lavoro dei tecnici del team e del loro pilota.

In Superpole 2 Badovini ha ottenuto l’undicesima posizione e quindi nelle due gare odierne ha preso il via dalla quarta fila della griglia di partenza.

In gara 1 Ayrton è stato autore di una prestazione eccezionale. Dopo una partenza velocissima, Ayrton transitava inizialmente in settima posizione, per poi recuperare sino alla sesta piazza, alle spalle di Lowes. In pochi giri Badovini riusciva a superare anche l’inglese e a chiudere con un ottimo quinto posto.

In gara 2 Badovini manteneva nei primi giri la sua undicesima posizione di partenza, per poi iniziare a rimontare sino al settimo posto. Purtroppo nel corso del sesto passaggio Ayrton era vittima di una brutta sbandata che riusciva a controllare, ma che lo faceva retrocedere in decima piazza. Il pilota del BMW Motorrad Italia SBK team riusciva in seguito a ritrovare un buon ritmo, che lo portava a chiudere al nono posto.

Il prossimo appuntamento con il campionato mondiale Superbike è ora fissato per il weekend del 5,6 e 7 Giugno all’Autodromo do Algarve a Portimao in Portogallo.

Ayrton Badovini: “Sono molto contento per quanto abbiamo fatto in gara 1. Siamo riusciti a conquistare un ottimo risultato, costruito con fatica e senza alcun regalo da parte di nessuno. In gara 2 la moto andava forte ed avrei potuto fare ancora meglio, ma in partenza mi sono trovato chiuso in un gruppo ed ho avuto qualche piccolo problema. Non avevamo apportato nessun cambiamento alla moto per la seconda manche, però le condizioni erano mutate. Il grip era maggiore e la moto era un poco più nervosa e difficile a gestire. L’importante comunque è che abbiamo capito ancora di più la nostra moto e che io inizio ad andare sempre più forte. Già ad Imola avevamo fatto un notevole passo in avanti e per questo ringrazio il mio team, per il fantastico lavoro svolto. E ora prepariamoci per Portimao.”

Gerardo Acocella – Team Director: “È stato un bellissimo weekend. Gara 1 è andata benissimo ed Ayrton ha fatto un gran passo in avanti. Purtroppo nella seconda è stato vittima di una brutta sbandata che lo ha penalizzato e poi non è riuscito a recuperare tutte le posizioni perse. Comunque la moto andava bene e lui è molto contento. Noi siamo un team piccolo e dobbiamo adottare la politica dei piccoli passi. Porteremo ancora qualcosa di nuovo a Portimao, per cercare di migliorarci ancora anche nelle prossime gare”.

Donington Park – U.K.

Gara 1: 1) Sykes (Kawasaki) – 2) Rea (Kawasaki) –  3) Davies (Ducati) – 4) Haslam  (Aprilia) – 5) Badovini (BMW) – 6) Lowes (Suzuki) – 7) Torres (Aprilia)

Gara 2: 1) Sykes (Kawasaki) – 2) Rea (Kawasaki) –  3) Davies (Ducati) – 4) Haslam – 5) Giugliano (Ducati) – 6) Lowes (Suzuki) …….9) Badovini (BMW).

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5976 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.