9 dicembre 2016

Roma – Ai domiciliari ma continua a spacciare, intervento della polizia

Al termine di una attenta attività di indagine, gli investigatori del Commissariato Villa Glori, diretto dal dr. Ermanno Baldelli, hanno focalizzato la loro attenzione nei confronti di uno straniero, E.D., con vari precedenti di Polizia, detenuto agli arresti domiciliari.

Come emerso dall’attività di osservazione infatti, nonostante la permanenza agli arresti domiciliari l’uomo continuava tranquillamente nella sua attività di spaccio fornendo a numerosi clienti dosi di stupefacenti.

Nel pomeriggio di ieri l’epilogo. Gli agenti della squadra investigativa, si sono appostati sotto casa dell’uomo per osservare i suoi movimenti.

Hanno così notato l’arrivo di due uomini uno dei quali, dopo aver inviato un sms si è incontrato con l’E.D., fuori dalla sua abitazione e con lui si è diretto all’interno del cortile dello stabile da dove ne è uscito dopo qualche minuto.

L’autovettura con a bordo i due acquirenti, è stata così bloccata dai poliziotti poco distante e, nel corso del controllo sono state rinvenute alcune dosi di cocaina in possesso ai due ragazzi, italiani ed incensurati, che hanno ammesso di aver acquistato lo stupefacente proprio dall’E.D..

Gli agenti quindi, hanno deciso di procedere alla perquisizione domiciliare del pusher.

Durante il controllo, sono stati rinvenuti oltre 1000 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio, provento dell’attività illecita nonché materiale per il confezionamento delle singoli dosi.

Al termine degli accertamenti l’uomo, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti nonché per il reato di evasione.