3 dicembre 2016

Gaeta – Rendiconto esercizio finanziario 2014: portati a termine gli obiettivi prefissati

Supera il vaglio del Consiglio Comunale il rendiconto dell’esercizio finanziario 2014: Gaeta è tra i primi Comuni in Provincia e nella Regione ad approvare l’importante documento economico – finanziario a carattere consuntivo, attraverso il quale si procede alla misurazione a posteriori dei risultati conseguiti dall’Amministrazione  Comunale.

“Risultati che portano a termine tutti gli obiettivi prefissati nel bilancio di previsione 2014” sottolinea il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, il quale ringrazia la dirigente d.ssa Maria Veronica Gallinaro, e tutti i dipendenti del Dipartimento Programmazione Economico – Finanziaria che hanno contribuito, lavorando con dedizione ed impegno, alla predisposizione del rendiconto finanziario.

Particolare attenzione era stata posta nel previsionale ad alcuni punti che sono stati debitamente realizzati, come testimonia il rendiconto dell’esercizio finanziario 2014, approvato con una tempistica invidiata da tanti Comuni:

  • sostegno all’occupazione, con risorse pari a 100.000 euro, una somma rilevante è stata investita a testimonianza del deciso impegno del governo cittadino a far da volano dell’economia incentivando imprese che assumono;
  • cura del territorio, con la manutenzione e valorizzazione del patrimonio comunale, la ridefinizione ed ottimizzazione di spazi ed aree pubbliche, la realizzazione di nuovi luoghi di gioco, sport e socializzazione (tra cui riqualificazione e sistemazione Villa Traniello a Gaeta Medievale, Via Firenze);
  • pianificazione ambientale e ad una coraggiosa ecosostenibilità che si è sostanziata, tra l’altro,  nell’estensione della raccolta dei rifiuti urbani porta a porta, nella progettazione  e avvio della realizzazione delle piste ciclabili,  programmazione e attivazione del bike sharing (a breve l’installazione del servizio in quattro punti della città);
  • welfare sociale, attraverso il rafforzamento dei servizi alle persone e alle famiglie a partire dal fronte educativo e sociale, per non lasciare solo nessuno, e con il potenziamento della Family Card, da usare anche per attività ludico, motorie e ricreative di bimbi e ragazzi.

Altro dato rilevante: il mantenimento degli standard qualitativi e quantitativi dei servizi al cittadino e della spesa sociale. “Dal rendiconto – precisa il Primo Cittadino –  si evince, anzi, che siamo riusciti ad elevare il livello di alcuni  servizi garantiti, nonostante i sostanziosi tagli dello Stato ai finanziamenti comunali: basti pensare che i trasferimenti statali sono passati da circa 3 milioni di euro nel 2012, a soli 391.000 euro nel 2015. E abbiamo mantenuto quegli standard, apportando anche alcuni miglioramenti,   senza aumentare le tasse. Infatti il dato dell’indice della pressione fiscale, erroneamente letto e riferito da alcuni nostri detrattori  come aumento delle tasse, in realtà non deriva dall’innalzamento delle aliquote tariffarie, ma dalla riduzione del numero dei contribuenti”. 

Di notevole entità, quasi un milione di euro,  il recupero dell’evasione fiscale: “Un grande risultato raggiunto grazie al capillare e puntuale lavoro dell’Ufficio Tributi del Comune – afferma il Sindaco –  e con il contributo dell’attivazione della raccolta differenziata  porta a porta, che ha consentito i cosiddetti controlli incrociati e, quindi, l’individuazione degli evasori. Un dato nettamente superiore al previsionale. Un importante recupero che consentirà la riduzione dei costi del servizio di igiene urbana, e di conseguenza, la riduzione delle tariffe a partire dal 2016. L’obiettivo della nostra Amministrazione è far pagare meno, ma far pagare tutti. Determinante la collaborazione dei cittadini: è solo grazie al loro impegno che il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti urbani, con il contestuale controllo degli evasori, può funzionare”. 

“Sono dunque i fatti a parlare  – conclude il Primo Cittadino –  la nostra Amministrazione sta portando avanti e concretizzando, attraverso tutta una serie di iniziative ed opere realizzate e testimoniate dal rendiconto di esercizio finanziario 2014, un lungimirante programma di governo che vede nella costruzione di una nuova Gaeta, l’obiettivo principale: una città a misura di bambino e di famiglia, ecosostenibile come dimostra la Bandiera Blu conquistata per la seconda volta consecutiva,  una smart city, dotata di infrastrutture e servizi, attenti all’ambiente e nel contempo al passo con la moderna tecnologia, per offrire ai suoi cittadini e ai visitatori maggiore vivibilità e occasioni di crescita. Una città pronta a cogliere segnali di ripresa socio – economica, e a competere con le più rinomate mete turistiche nazionali”.

About Giovanni Soldato 2949 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.