Aranova – Porta a porta, Severini: “Posizionare scarrabili per evitare abbandono di rifiuti ingombranti.”

[quote font=”0″ arrow=”yes”]

Annunciata tre volte in meno di due anni la raccolta porta a porta ad Aranova non è partita nemmeno questa volta. La data segnata in rosso sul calendario era il 18 maggio, cioè ieri. Da parte dell’amministrazione però, a parte un comunicato stampa con il quale si incolpa l’Ati dell’improvviso (ennesimo) stop, nulla di più. I motivi non sono chiari, visto che le due assemblee ad Aranova sono state disdette in fretta e furia. Un vero peccato.

Al di là delle colpe e delle motivazioni (oggi puntare il dito su questo e quello non cambia lo stato delle cose) credo sia necessario rimboccarsi le maniche e cercare, tutti insieme, nessuno escluso, di superare la stagione estiva che rappresenta il momento clou dell’abbandono di rifiuti ingombranti. Un pessimo biglietto da visita per tutta la località.

Da parte dei cittadini e delle associazioni ci vuole il massimo impegno per sensibilizzare qualche individuo (pochi a dir la verità) che su questo lato proprio non vuole sentirci. Da parte dell’amministrazione però ci vuole un altro tipo di impegno: una massiccia campagna di informazione sulle modalità di differenziazione dei rifiuti (semmai partirà) e sui servizi di smaltimento gratuito dei rifiuti. Ma anche un serio piano di scarrabili, progetto da estendere in tutte le località del nord (vedi Passoscuro) che in passato l’associazione era riuscita a ottenere per Aranova e che purtroppo da due anni a questa parte, al di là delle promesse e degli annunci, si è inceppato.

In questo periodo dove gli sfalci rappresentano un problema, dove frigoriferi, materassi e rifiuti di ogni genere fanno capolino più del solito davanti ai secchioni dell’immondizia, prevedere una volta a settimana o una volta ogni quindici giorni un servizio per lo smaltimento dei rifiuti ingombranti sarebbe un gran bel segnale per contrastare il degrado nel quale purtroppo il nostro Comune vive.

Noi come al solito siamo pronti e disponibili a collaborare per il bene della nostra località, visto che ci viviamo e ci vivono i nostri figli. Speriamo che questa disponibilità arrivi anche dalle istituzioni.

[/quote]

Roberto Severini, presidente Associazione Crescere Insieme

loading...
Informazioni su Emanuele Bompadre 9578 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.