10 dicembre 2016

Roma – Velolove e Magnalonga, un bel week end in bicicletta

A Roma però continuano ad esserci solo 110 km di piste ciclabili su strada “Attuare subito Piano Quadro della Ciclabilità, itinerari e piste ciclabili, legge regionale mobilità nuova”
È stato il fine settimana delle biciclette quello che ha visto gli attivisti di Legambiente, insieme a tanti altri cittadini e associazioni, pedalare dal centro alla periferia a dimostrazione che la bici è ormai una realtà straordinaria della mobilità romana. Ieri una macchia festosa, e colorata, coordinata dal lavoro del circolo Legambiente Mondi Possibili insieme a Tavola Rotonda e Naturamici Fiab e i volontari romani del cigno verde, ha sfilato sulle due ruote in una bellissima Magnalonga che ha riempito di bici e sapori Piazza Cavour, il Parco Capoprati, la banchina del Tevere, piazza Testaccio e Villa Pamphili. Stamattina è stata la volta delle tre Grabike di Velolove, che da Piazza del Popolo si sono snodate in tutta la città andando a solcare in tre percorsi diversi per difficoltà, anche l’itinerario del GRAB, il progetto di Grande Raccordo Anulare delle Bici.

“Le migliaia di ciclisti impegnati in queste straordinarie iniziative, e i tantissimi che quotidianamente usano la bici per spostarsi in città, sono un movimento di proporzioni enormi a cui vanno date risposte concrete – dichiara Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio – la realizzazione del GRAB per il Giubileo, sostenuta anche dalle istituzioni, è una Piccola Grande Opera che va adesso immediatamente realizzata”.
Alla proposta di realizzazione del GRAB sono infatti arrivati apprezzamenti importanti da parte del sindaco di Roma Marino e dal Ministro dei Trasporti Del Rio che si sono detti entusiasti del progetto e intenzionati a realizzarlo entro la fine del 2015, ma anche dal mondo dei parchi romani con il sostegno di RomaNatura e del Parco dell’Appia Antica. Secondo i dati del rapporto PendolariaRoma 2015 di Legambiente, sono però ancora pochissimi i km di piste ciclabili in città, fermi ad appena 225 di cui soli 110 su strada e il resto nei parchi.

“A fianco al GRAB bisogna tornare a realizzare itinerari, passaggi e piste ciclabili e attuare il Piano Urbano della Ciclabilità, perché i romani che quotidianamente si muovono sulle due ruote, lo possano fare in sicurezza e sulle strade siano sempre più presenti le bici e meno le automobili. In questo senso va nella giusta direzione la proposta di legge regionale sulla mobilità nuova, in grado, quando approvata, di dare un forte impulso alla riconversione ciclabile di Roma e del Lazio”.

La proposta di legge presentata dalla consigliera regionale Avenali, parla infatti di slancio alla realizzazione di percorsi ciclabili in tutto il Lazio, ma anche di bike-sharing e intermodalità attraverso l’integrazione degli abbonamenti bici+treno.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.